Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on whatsapp

Conosciamo insieme Bianca: benvenuta nella squadra di MUSA!

Oggi vi presentiamo la dolcissima Bianca, aka @skincarewithbianca, nata sotto il segno dei Gemelli e nuova contributor di MUSA!

Ciao Bianca! Come ti presenteresti alle lettrici di MUSA?
Ciao a tutti! Sono Bianca, ho 24 anni e vivo in Italia da quando ero una ragazzina, ma sono originaria della Romania. Abito in Abruzzo, nella terra di mezzo in cui mare e montagna sono vicinissime. Ho una laurea in Beni Culturali storico-artistici e ho fatto diversi lavori: cameriera, barista, impiegata d’ufficio… tutti utili alla mia formazione personale. Il mio sogno? La scrittura. Ho imparato a leggere a poco più di quattro anni, stregata dall’incantesimo della parola stampata, e nonostante il mio background prettamente artistico i libri sono la mia più grande passione.

Il tuo segno zodiacale?
Sono nata sotto il segno dei Gemelli, in cui mi riconosco molto. Il mio carattere è segnato dai dualismi tipici di questo segno d’aria, quindi non è sempre semplice relazionarsi con me. Gli aspetti in cui mi ritrovo di più sono la volubilità, la continua sete di conoscenza e la creatività. Un solo tratto tipico non mi rappresenta affatto: la tendenza a essere in ritardo non mi appartiene… sono sempre la prima ad arrivare agli appuntamenti!

Tre aggettivi per descriverti…
Curiosa, emotiva, fedele.

Come è nato il tuo amore per la skincare e che cosa rappresenta per te?
Durante il lockdown ho capito che lavare il viso e mettere una crema idratante una volta ogni tanto non era abbastanza. Da quel momento ho iniziato a sperimentare e a informarmi: la skincare è cura di sé, ma non solo. Per me rappresenta un momento di gioco e di relax, non un compito.

Che tipo di pelle hai e come hai imparato a prendertene cura?
La mia pelle è tendenzialmente mista, ma le stagioni, la temperatura e lo stress influiscono molto. Penso che lo strumento più utile che si possa fornire è aiutare le persone a imparare a osservare i bisogni della propria pelle, più che ascoltare ciecamente dei consigli «universalmente validi».

Qual è lo step della tua beauty routine a cui tieni di più?
La detersione. Lavare il viso mi rilassa e per me rappresenta un piccolo momento di rinascita.

Un prodotto di bellezza a cui non rinunceresti mai…
Sicuramente la protezione solare, l’alleato più prezioso contro l’invecchiamento cutaneo e il rischio di melanoma. Sono convinta che sia importante sfatare il mito della crema solare solo d’estate, in spiaggia.

Le tue più grandi passioni, oltre alla skincare?
Oltre alla lettura e al beauty, amo guardare serie tv e fare esperimenti in cucina – il più riuscito sono stati i gyoza, i ravioli di carne cinesi.

Un libro, un film, una serie tv, una canzone che ti rappresentano?
La torre nera di Stephen King, Forrest Gump, The Office (versione americana) e The sound of silence di Simon & Garfunkel. Sono una persona molto introspettiva, ma a volte ho solo bisogno di leggerezza – da non confondere con la superficialità.

Il tuo posto preferito al mondo?
La Rheinturm di Düsseldorf: una torre panoramica dalla quale è possibile ammirare la città a 360 gradi. Le vetrate sono convesse e standoci vicino si ha quasi la sensazione di essere sospesi nel vuoto.

Che cosa farai/scriverai per MUSA?
Scriverò di beauty routine, a partire dalle basi, e di come imparare a capire le necessità della nostra pelle. Una buona routine non ha bisogno di 10 step, anzi: non bisogna strafare, soprattutto quando si è agli inizi. Per MUSA produrrò anche qualche scatto, sperando di farvi innamorare delle texture dei prodotti.

ARTICOLI CORRELATI