Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on whatsapp

30 novembre 2020: plenilunio in Gemelli e magici rituali di luna piena

Domani, verso metà mattina, la luna piena entrerà nel segno dei Gemelli. Questo potente plenilunio rivelatore è accompagnato da un’eclissi di penombra, che alcuni astrologi interpretano come una simbolica contrapposizione fra oscurità e luce. Potrebbe rappresentare una spinta a risvegliare la nostra coscienza, probabilmente infonderà in noi nuova energia, invitandoci a cercare la verità sepolta dietro le ombre.

L’atmosfera in queste ore si è fatta frizzantina e l’inquietudine che avvertiamo (e che a quanto pare, per una volta, potrebbe essere fortunatamente priva di toni troppo drammatici) porta con sé una vibrazione inedita, un’emozione quasi giocosa, che ci consentirà di guardare al mondo con un briciolo di leggerezza in più e una buona dose di consapevolezza nuova.

Sentiamoci libere di cambiare idea, ascoltiamo la nostra voce interiore, comunichiamo con gli altri con chiarezza. Liberiamo la rabbia, l’agitazione e l’insoddisfazione, per incominciare a dar spazio alla consapevolezza, per restituire valore a ciò che più è importante (la famiglia e l’amicizia, la comprensione profonda dell’altro, la solidarietà e la condivisione), per riconnetterci con il respiro del mondo.

L’inverno del nostro scontento è ancora lungo e di certo ci vorrà ancora del tempo per ritrovare fiducia in noi stesse, nella vita e nel futuro, ma possiamo forse incominciare a muovere i primi passi verso la rinascita. In questa fase di passaggio è importante non dare nulla per scontato e avere la forza di guardarci in faccia con disarmante onestà.

Se siete arrivate a leggere fin qui, di certo non alzerete un sopracciglio se vi proponiano i nostri magici, e del tutto innocui, rituali di luna piena… Vero? Con una piccola premessa: nonostante qualcuno sconsigli di dedicarsi a questo genere di cose durante le eclissi (qualche volta foriere di confusione), noi ci sentiamo serene e particolarmente bendisposte, perciò non vogliamo rinunciare: è il nostro appuntamento mensile con la luna e abbiamo già messo alla finestra il nostro piccolo altare incantato…

1. Ricaricate i vostri cristalli: riponeteli semplicemente con cura sul davanzale o di fronte alla finestra e raccoglieteli la mattina dopo (purificati e come nuovi).

Preparate l’acqua di luna: riempite d’acqua pulita un barattolo o una bottiglia di vetro trasparente e riponetelo sul balcone o alla finestra, ben chiuso (per evitare contaminazioni esterne), per tutta la notte. Per chi ci crede, quel che accade è una magia: inondata dall’energia lunare, l’acqua ottenuta si caricherà di virtù e potrà essere utilizzata in vari modi. Il più sicuro (e il nostro preferito) è senza dubbio quello d’impiegarla per pulire e purificare gli ambienti domestici, spruzzandone una piccola quantità sulle superfici. Attenzione: alcuni astrologi sconsigliano di preparare l’acqua di luna in caso di eclissi, per evitare d’intrappolare le nostre ombre (al posto di liberarcene). Fatelo solo se vi sentite ottimiste e fiduciose, e non ci sono particolari pesi sul vostro cuore.

• Scrivete una lettera, facendo una lista d’intenti e desideri che vorreste realizzare in futuro. Potrete scrivere tutto quel che vi pare, vi basterà essere sincere con voi stesse. Riponete la lettera alla luce della luna e ritiratela la mattina dopo. Si dice che in questa notte magica tutto possa accadere.

Ma soprattutto…

Rilassatevi: bruciate un incenso profumato, accendete le vostre candele preferite, ascoltate la nostra playlist e concedetevi un lungo bagno caldo oppure un trattamento di bellezza speciale. Trovate del tempo per voi, anche poco, per dare ascolto alle vostre emozioni e trovare la forza di riconoscere anche le piccole bugie che – qualche volta, forse – ci raccontiamo per continuare a sorridere.

Alla prossima luna!

ARTICOLI CORRELATI