Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on whatsapp

Sex and the city e i make up look di Carrie

Sei stagioni, quattro amiche, una città.
Bang! Avete già capito di che serie tv sto parlando, senza bisogno di aggiungere altro.

Forse non serve nemmeno dire che Sex & The City ha fatto la storia della tv: dopo tanti anni continuiamo tutte a fare la maratona, molte di noi (chi, io?!) sanno le battute a memoria e anche tra due o tre decenni, probabilmente, le ragazze continueranno e guardarlo e a trovarlo comunque attuale. Perché le storie d’amore disfunzionali di quattro amiche single e in carriera, che culminano con un lieto fine, secondo me, non passeranno mai di moda.

Questo è il momento in cui, per onestà intellettuale, dovrei aprire un’enorme parentesi sull’epifania che ho avuto in merito alla relazione tra Carrie e Big, ma… noi siamo qui per parlare di make up! Giusto?!

E make up sia: ho selezionato per voi tre look distintivi della nostra beniamina Carrie Bradshaw e vi illustrerò come ricrearli, esattamente come immagino farebbe lei, se il personaggio della serie fosse reale: minimo sforzo, massima resa.

• Il primo look è il suo signature indiscusso, ovvero il no make-up make-up (in parole povere: acqua e sapone) che ben si associa alla fase che chiameremo «gold» – ovvero quella del primo Big, culminata con una rottura e con la conoscenza di Aiden – durante la quale la costumista Patricia Field si prodiga per regalarle sempre qualche dettaglio dorato per illuminare l’outifit e renderla effortless, ma molto radiosa.

Come rifare il look: la base si realizza con un fondo illuminante molto leggero. Trattandosi di un daily look vi potrei anche consigliare di mollare il fondotinta e usare solo il correttore qua e là per uniformare le discromie. Per questo è comodo usare un prodotto molto sheer, come l’ABC di Espressoh, che potete anche mixare alla crema per renderlo più lavorabile, specialmente se lo applicate con le mani. Un tocco di blush rosato sulle guance e, volendo, un po’ di bronzer delicato – magari senza perlescenza – per scaldare un po’ l’incarnato. Il tocco finale ce lo regala l’illuminante, preferibilmente in crema, usato in maniera strategica su zigomi, palpebra e naso.

*Beauty tip: con una matita color carne andate a evidenziare la zona dell’interno dell’occhio e la parte finale della rima inferiore prima di applicare il mascara.

• Il secondo look richiede un po’ più di tempo. Infatti un altro segno distintivo della sex columnist più famosa della tv è uno smokey leggerissimo sui toni dell’argento.

Come rifare il look: in questo caso alla base leggera basta aggiungere un tocco di matita marrone scuro, magari morbida come eyeliner (consiglio sempre la Earthquake di Marc Jacobs perché si lavora davvero bene). Una linea sottile da sfumare verso l’esterno con un pennello a punta piccola o semplicemente con l’anulare.

A questo punto, una volta creata intensità intorno all’occhio potete procedere con l’applicazione di un ombretto argentato. Più chiaro o più scuro? Dipende da voi, ma soprattutto dall’occasione in cui lo volete sfoggiare, ricordandovi di scurire man mano che scorrono le lancette. Se si tratta di un aperitivo, magari un silver standard, ma se si tratta di un dopocena potete osare anche un canna di fucile.

L’applicazione può essere effettuata con il dito per rendere il colore più saturo, ma volendo anche count pennello piatto.

* Piccolo beauty tip: bagnate il pennello con un po’ di acqua termale per inumidirlo leggermente: acchiapperà meglio il colore e lo sublimerà!

Se vi sembra ancora troppo chiaro per la vostra serata, potete intensificare il tratto della matita con una polvere dello stesso colore sia sulla rima superiore che quella inferiore. Loads and loads of mascara non possono mancare, ovviamente.

• Il nostro terzo e ultimo look è il look «Don’t be a bitch! / I’m not being a bitch, I’m just being myself» ovvero il bold smokey blackout, che detto così sembra una roba da Courtney Love, ma in realtà si tratta solo di aggiungere una bella caricata di ombretto nero in stick, o matita molto dura, da sfumare in gradiente sull’argento.

Artwork by Eleonora Cargnel per MUSA

*Beauty tip: non comprate il kajal versione penna in profumeria. Cercate quello in polvere nei negozi di commercio equo solidale e applicatelo con un pennellino quadrato, direttamente pressando sulla rima interna, ma avendo cura di eliminare l’eccesso di prodotto prima per evitare tanto fall-out sulla guancia.

Se volete capirne di più correte a dare un’occhiata la mio tutorial su IGTV di MUSA!

Vi accorgerete che le abitudini legate al make-up sono rimaste invariate e, a mio parere, è molto meglio così!

ARTICOLI CORRELATI