Vuoi ricevere la nostra newsletter? Iscriviti

Panni detergenti

Come vi abbiamo già raccontato nella nostra breve guida per lavarsi il viso, la detersione è un passaggio davvero fondamentale della beauty routine, forse il più importante. Per avere una pelle sana, soffice e splendente, infatti, è necessario abituarsi a seguire con costanza poche e semplici regole.

Lo sapete, per esempio, che la pulizia quotidiana del viso andrebbe effettuata sempre con un panno specifico?

In commercio ne esistono di tutti i tipi e per tutte le tasche: in microfibra oppure in fibre naturali come il cotone (o la spugna di cotone), la mussola (i famosi «muslin cloth»), il lino e la canapa, la seta e la fibra di bambù.

Si tratta di un accessorio semplice, ma straordinario, che rivoluzionerà le vostre abitudini e il vostro concetto di skin care. Siamo certe che una volta provata la sua efficacia, proprio come è successo a noi, non potrete mai più farne a meno!

A cosa servono
La funzione di questi panni è di produrre una leggera esfoliazione che stimola la microcircolazione sanguigna e, soprattutto, aiuta a rimuovere efficacemente le cellule morte oltre che i residui più resistenti di make-up e smog.

Abituatevi a utilizzarli ogni giorno (almeno di sera!) e noterete subito la differenza. Con ogni probabilità, inoltre, non avrete più bisogno di prodotti specifici per lo scrub.

Come si usano
Alcuni consigliano di utilizzare questi panni semplicemente con acqua, noi invece li utilizziamo per rimuovere con cura sia il detergente burroso che utilizziamo la sera, sia il gel delicato con cui ci laviamo il viso la mattina.

In ogni caso, dovrete bagnare il panno con acqua calda, strizzarlo e passarlo sulla pelle con cura, modulando l’intensità del massaggio in base alle necessità. In seguito, risciacquate sempre il viso con acqua tiepida corrente.

Quale scegliere
Partite da Google e avventuratevi alla scoperta di decine di alternative presenti in commercio, ma scegliete in base alle vostre esigenze: al tipo di pelle, alla quantità di make-up che indossate, alla città in cui vivete (nelle metropoli, si sa, ci sono più smog e inquinamento), al prodotto che utilizzate per lavarvi, ma anche alle vostre posizioni in merito al concetto di «ecobio» (alcune aziende certificano i propri prodotti, garantendo un certo standard qualitativo).

I panni in microfibra sono tendenzialmente più soffici (quindi più adatti a chi ha una pelle particolarmente sensibile e irritabile) quelli in cotone e in mussola sono invece perfetti per una pulizia profonda: la loro trama leggermente ruvida consente di effettuare un vero e proprio peeling delicato.

Come vi abbiamo già detto più volte, per personalizzare e perfezionare una beauty routine davvero efficace, ognuna di noi dovrà procedere per verifiche e tentativi.

Una raccomandazione: è importante avere una piccola scorta dei vostri panni preferiti, in modo da utilizzarli sempre e solo se perfettamente puliti. Lavateli ogni giorno con estrema cura, seguendo le istruzioni indicate nelle confezioni, e sostituiteli quando logorati dall’uso.

MUSA Linda Linko
Linda Linko, Dami Series
♥ A cura di MUSA