Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on whatsapp

Un novembre marziale (e cinematografico) con Mercurio, Venere e Marte tra Scorpione e Capricorno

Ecco a voi l’oroscopo di novembre: scopriamo insieme cosa ci riservano le stelle (e i cinema) nelle prossime settimane!

Car* Ariete, i guerrieri hanno occupato il cielo di novembre. Finalmente un mese che sia meno all’insegna dei pappemolli, dirai tu. In effetti, tra Mercurio che passa allo Scorpione, Venere che entra in Capricorno e Marte che si accomoda nello Scorpione, si prospetta un mese all’insegna del noir. Di questi pianeti solo Venere mina il tuo primato da mercenaria dello zodiaco. A suo modo di vedere, la tua strategia va rivista, perché è troppo al servizio degli aspetti pulsionali e irrazionali. È necessario conservare le energie per piegare Marte con il mignolo, dice Venere in Capricorno. Forse però non sa che tu hai sempre due alleati preziosi: l’irriverente Giove in Aquario, grazie al quale trovi una parola per tutti, belli e brutti – e ti sottrai a noiosissimi dibattiti con un colpo da maestra –, e l’autorevole ma furbo Saturno in Aquario, grazie al quale gli altri li metti tutti in riga, se serve. Perciò a novembre alle tue fanfare interiori fanno eco quelle dei pianeti militareschi in schieramento sulle foglie cadute e bagnaticce. Attenta al colpo della strega, sia in senso letterale che figurato. La Venere in Capricorno balla sulle note di Frozen di Madonna e punta a ibernare il tuo centro di fuoco, oltre che a farti fare un bello scivolone sul ghiaccio: una personale rivisitazione della glissade che non apprezzeresti…
Il film scelto per te è: No time to die di Cary Fukunaga. James Bond non delude mai – e neanche stavolta, infatti. Con prologo ad altissima tensione nella scenografica e assolata Matera, sulle note della voce soffiata-graffiata di Billie Eilish, Fukunaga mescola elementi da horror giapponese alla potenza muscolare di Daniel Craig. Léa Seydoux, come sempre, una bomba di sensualità. Finale davvero molto a sorpresa.

Car* Toro, il cielo sembra un po’ un grande fazzoletto rosso, messo lì apposta per rompere la tua quiete e farti veramente vedere i sorci verdi. Mercurio e Marte opposti, Giove e Saturno quadrati. È bene interrompere lo stivaggio delle scorte alimentari per l’inverno e verificare dallo spioncino della porta se c’è qualche nemico in vista. Apri solo se a bussare è Venere in Capricorno, che ti sostiene con il suo braccio d’acciaio e ti aiuta a mantenerti lucida. Immaginatela come Patricia Ortega, la prima donna diventata Generale dell’esercito spagnolo, nel 2019. Tra l’altro, preparale la stanza degli ospiti, perché ti sarà di sostegno anche per tutto il mese di dicembre. Questa è una certezza, e forse anche la tua salvezza. Certo, avrai l’aria più da generalessa del solito, con le stellette al merito appiccicate al pellicciotto (finto, perché gli animali non si toccano) con cui ti avvolgi per ritrovare un po’ di tepore e comfort in questo novembre, che oltraggia la tua proverbiale pace. Detto ciò, i giorni in cui stare più attenta sono quelli centrali, in cui anche Mercurio si fa sentire, stanando come un cacciatore i tuoi giacimenti di buonumore. Potresti ritrovarti con la fronte aggrottata anche mentre guardi un’orchidea o mentre gusti una prelibatezza. Vietato privarsi delle piccole gioie – novembre è un mese che ha una quantità impressionante di sagre! Che dici? – ma l’imperativo è mantenersi vigile.
Il film scelto per te è: Licorice Pizza, scritto e diretto da Paul Thomas Anderson. Con Bradley Cooper, Cooper Hoffman (figlio del grandioso e per sempre compianto Philip Seymour Hoffman) e Alana Haim (una delle tre sorelle della band Haim): una delizia per la vista – come solo Paul Thomas Anderson sa fare – proprio come piace a te. È una carezza per l’anima, di cui hai tanto bisogno.

Car* Gemelli, dal giorno 6, finisce per te l’opposizione di Venere in Sagittario. Puoi tornare a fare i pigiama party con le amiche senza correre il rischio di spiacevoli dicerie. Per il resto, lo schieramento militare del cielo di novembre – con Mercurio e Marte nello Scorpione e Venere nel Capricorno – non ti tocca direttamente. Tu resti leggera, con la gonna plissettata e le gambe nude anche in pieno autunno, e passeggi incurante con il tuo libro fra le mani. Dall’irriducibile Aquario, Giove sostiene la terza decade e Saturno la seconda, per un novembre nel bosco a caccia di castagne e funghi. In questo clima poco pacifico che segue ai ben più placidi pianeti in Bilancia, tu sei una delle poche a sfruttare la cittadinanza svizzera astrale: vivi in un clima di neutralità – e ormai credo tu abbia imparato a disinnescare anche quel confusionario di Nettuno in Pesci. Tue tutte le feste novembrine: Halloween a parte, in cui sfoderi la tua essenza plutonica con travestimenti da lasciare a bocca aperta, ti aspettano i vari party privati, di cui sei l’indiscussa protagonista, stile Suzanne Clément nella scena magistrale del gran galà in Laurence Anyways di Xavier Dolan.
Il film scelto per te è: Spencer, con Kristen Stewart nei panni di Lady D. Dopo Jackie, Pablo Larraín firma un altro biopic, presentato in concorso a Venezia 78. Sappiamo che apprezzerai l’atmosfera e la poesia che avvolge la storia della mitica principessa, diva per sempre giovane, dall’eleganza senza tempo (proprio come te).

Car* Cancro, alla guerra contro il Capricorno ci vai questo mese – con il gelido ingresso di Venere nel segno a te opposto – ma con un sostegno di tutto rispetto, anzi due: Mercurio e Marte in Scorpione, in trigono. Da sotto il morbido guanciale estrai la provetta del veleno, insomma, sei la bella addormentata del bosco che si ritrova improvvisamente addosso la tutina da catwoman. Artigli da far invidia a un puma su sguardo da cerbiatta. Sei affilata, ammaliante, potente. Questa Venere, è vero, può vendicarsi, come uno spiffero malevolo che s’insinua dalla tua finestra e si annida nel tuo cuore (dal giorno 6). Se senti freddo a novembre, è perfettamente normale. Contrariamente a quello che sei abituata a fare, quindi, la fiche al casinò di Venezia non puntarla su Venere, ma piuttosto su Marte. Questo è il momento per tirare fuori la grinta, che avevi lasciato dormiente, vezzeggiata e coccolata tra calde coperte di cachemire. È il momento di cambiare stazione Radio: è il momento del rock. Mercurio trigono in Scorpione per te è come una scossa elettrica. Ti cito Kandinsky in Punto linea superficie: «Le scosse che provengono dall’interno sono di natura diversa. L’occhio aperto e l’orecchio vigile trasformano le più piccole scosse in grandi esperienze».
Il film scelto per te è: Madres Parallelas l’ultimo film di Pedro Almodovar, in Concorso a Venezia. Ha come protagonista la favolosa Penélope Cruz, vincitrice della Coppa Volpi, e narra la storia di due donne – Janis e Ana – che condividono la stanza di ospedale nella quale stanno per partorire. Per te che sei il segno materno per eccellenza, sarà un colpo al cuore.

Car* Leone, se la Venere in Scorpione – quella che voleva squottarti la cantina – non è riuscita nel suo intento, questo mese potrebbero riuscirci i suoi sodali, Mercurio e Marte. Nel tuo regno c’è scompiglio, ci si appresta una battaglia notturna: come quella di Fornovo, del 6 luglio 1495, che si protrasse ben oltre la giornata. Senza richiedere un debito di sangue così ingente come nel celebre scontro tra l’esercito di Carlo VIII di Francia e la Lega santa (3.000 caduti), novembre per te è un mese spinoso. Forse faresti prima a trasformarti tu nel rovo, chi sa mai che non ti si avvicini nessuno. Dal 6 al 24 i giorni più tosti, con: Mercurio, Marte, Giove, Saturno, Urano contro. Per prima cosa nascondi tutto l’oro nel bunker e poi ficcatici anche tu – da sola però, perché questo mese non ti puoi fidare quasi di nessuno. Non voglio alimentare le tue paure: ti segnalo un quadro in perfetta tragedia greca perché per te è a novembre imperativo fare solo ed esclusivamente l’essenziale, sottraendoti a qualsiasi tipo di confronto: difficile uscirne bene, a meno che tu nel DNA possieda ancora qualche gene degli strateghi spartani. Un mese in cui il cielo è tutto contrario al Leone, suggerisce un novembre oscuro, sovversivo, ribelle, che punta dritto contro il centro del potere. Diventa invisibile.
Il film scelto per te è: House of Gucci di Ridley Scott, con Lady Gaga nei panni di Patrizia Reggiani e un superbo Adam Driver nei panni di Maurizio Gucci. La storia la sappiamo già e non c’è molto altro da aggiungere… Sarà nelle sale a partire dal 3 dicembre, ma se puoi compra già il biglietto. Noi non stiamo più nella pelle e tu, in particolare, lo amerai alla follia.

Car* Vergine, il giorno 6 finisce la quadratura di Venere in Sagittario e inizia il duraturo sostegno di Venere in Capricorno in trigono (fino alla fine di dicembre). Se il cambio dell’armadio non l’hai fatto il mese scorso, così impegnata a contrastare l’invadente Venere in Sagittario, il risultato a novembre è da rivista di moda, tale e tanto è ordinato e organizzato razionalmente. A parte i dettagli della tua perfezione domestica, a cui guardano con ammirazione tutte le casalinghe disperate del pianeta, novembre si rivela per te un mese d’oro, in cui diventa d’obbligo uscire di casa e osare, avventurarsi in una notte di pioggia in compagnia di un conturbante partner incontrato per caso: «un giovane signore della mezzanotte fermò decisamente la vettura … Salì in vettura senza chiedere il permesso, ed essa l’accolse come incontro casuale di una vecchia conoscenza» (Antonio Delfini, Il maestro, in Autore ignoto presenta) Sotto l’influsso di Mercurio e Marte in Scorpione m’immagino una scena di questo tipo, con te che – senza mettere da parte la consueta umiltà – lasci che sia qualcun altro a fare la parte del prepotente, accogliendolo però di buon grado. Oppure sei tu a sferrare l’attacco, sei tu a tirare fuori una te stessa più coraggiosa, meno ritirata e più sicura di riuscire nel suo intento. La tua macchina da guerra è ancora una volta il tuo potentissimo cervello.
Il film scelto per te è: The Lost Daughter diretto da Maggie Gyllenhaal con la sempre incredibile Olivia Colman e Dakota Johnson. È un adattamento del romanzo La figlia oscura di Elena Ferrante, premiato alla 78° Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia per la migliore sceneggiatura. Una storia d’amore materno e desiderio d’indipendenza che ti conquisterà.

Car* Bilancia, spero che tu ti sia ben caricata a ottobre, perché dal giorno 6 di novembre fino alla fine dell’anno dovrai fronteggiare la gelida Venere in Capricorno. La prima cosa a cui prestare attenzione sono la schiena e le ossa – tieni i malanni fuori dalla porta con zenzero, tisane, rimedi naturali o chimici, a seconda di quello che il tuo lato venusiano richiede. Evita anche d’irrigidirti o di prendere posizioni eccessivamente intransigenti, rispetto alle quali risulta poi difficile tornare indietro. Non servirebbe e i sensi di colpa sono sempre dietro l’angolo – ok che dicendola con Kafka il tuo principio guida è che «la colpa è sempre fuor di dubbio», però non sarebbe male quantomeno indorarla ogni tanto (puoi farti aiutare dal Leone). Con la Venere in Capricorno, stai anche alla larga da personalità femminili che ricoprono posizioni di potere o con cui ti senti a disagio. Novembre non è il mese giusto per sfidare la tua tanto ammirata diplomazia. Non disturberei neanche le ragioni del cuore, che in anticipo sulla stagione sembra già in pieno inverno. Un mese, insomma, che lascia poco spazio ai sentimentalismi e che per te si tinge di due tonalità: quella saturnina del dovere, dovere, dovere e quella aquariana dell’amicizia e della socialità. Puoi passare agilmente da una all’altra senza farti mettere troppo nella neviera da questa Venere ossuta.
Il film scelto per te è: L’Evénement di Audrey Diwan, che ha vinto il Leone d’Oro a Venezia che è già stato definito un film «indispensabile e urgente». È l’adattamento dell’omonimo romanzo di Annie Ernaux e narra la storia di una ragazza alle prese con una scelta che le cambierà la vita per sempre. Crudo, onesto, imprescindibile.

Car* Scorpione, questo è un mese scacchistico: riuscirai a vivere positivamente i passaggi di Mercurio e Marte nel tuo segno o ti faranno un effetto da tormento+ (ben diverso dal Latte+ di Achille Lauro)? Una sicurezza c’è, ma la tengo per la fine, perché tu sei una che rimanda piaceri e adori il sapore della conquista. Torniamo sulla congiunzione: la batteria di alta qualità che ti viene offerta da Mercurio la brucerai tutta a tentare di risolvere un problema labirintico oppure saprai usarla anche per «vivere di rendita» a livello mentale, gustandoti qualche sfizio? E con Marte congiunto in Scorpione come la mettiamo? Perseguiti anche la monstera deliciosa – no, non è un mostro bensì una pianta molto decorativa, da rivista di design, di quelle che usi come tiragraffi per il gatto – che si fa i bagni di luce di fianco alla tua poltrona, oppure approfitti della carica energetica in più per ammaliare qualche «fortunato/a», essere la diva di Halloween, organizzare «pericolosi» giochi tra amici? Giove e Saturno contro creano tensione, ma nella tua stagione ecco il regalo: Venere in Capricorno in sestile ti sostiene fino alla fine di dicembre: sei la guglia gotica più alta di Notre Dame e le gargolle ti fanno miao.
Il film scelto per te è: Last Night in Soho di Edgar Wright, di prossima uscita. A metà tra musical, horror e storia d’iniziazione. Magistralmente diretto, con vertici davvero notevoli, spazia dal cabaret anni Venti alla scuola di moda contemporanea, fino agli immancabili zombie. Con un’Anya Taylor-Joy semplicemente conturbante.

Car* Sagittario, se hai fatto furore il mese scorso, a novembre puoi prenderti un break e prepararti al tuo compleanno. Mercurio, Venere e Marte pianeti ancillari nei segni vicini, Scorpione e Capricorno. Non ti disturbano, possono congiungersi a qualcuno dei tuoi, e male non ti fanno: rafforzano la tua combattività e la tua resistenza. Sotto un cielo che sembra fatto per andare alla guerra, tu puoi serenamente andare dove ti pare: non sei ostacolata, anzi. A fine mese entrerà Mercurio nel tuo segno e a quel punto sarà senz’altro un andare felice, dinamico, a cui imprimere la tua espansività gioiosa. Nel mentre, esistono i popcorn, i cavalli, le sagre d’autunno, platee che aspettano solo te, libri da sfogliare e riempire di pecette, strade lastricate che i tuoi stivali lucidati percorrono a ritmo di musica, orecchie che non vedono l’ora di ascoltare una delle tue avventure. Non hai bisogno, insomma, di essere sostenuta. Come scriveva William Faulkner in L’Urlo e il furore: «Sono lieto di non avere una di quelle coscienze che si devono sempre incoraggiare come un cucciolo malato». Ecco, al massimo sei tu a incoraggiare gli altri, con la tua fiducia innata e il tuo grandioso slancio verso la vita.
Il film scelto per te è: Dune di Denis Villeneuve. Uno Chalamet elegante – ed eletto – per una rivisitazione spettacolare. Saga fantascientifica che ti saprà senz’altro ricompensare di tutti i viaggi che avresti voluto intraprendere, ma che non sei riuscita a fare. Fotografia, colonna sonora ed effetti speciali curatissimi. Molti gridano al capolavoro… e noi siamo tra questi.

Car* Capricorno, va molto meglio a novembre. Il cielo si configura come un plotone d’esecuzione, con i pianeti veloci tutti in segni marziali, combattivi, e tutti tuoi alleati: Mercurio e Marte sestili dallo Scorpione, Venere congiunta il Capricorno fino alla fine dell’anno. Potresti quasi festeggiare in anticipo il Natale, perché se contiamo anche i pianeti lenti – e il Sole – ne hai sette su dieci dalla tua: una rimonta eccezionale. Se ci sono nemici, anche immaginari, a novembre hai la vittoria in tasca. Colpo da samurai, con passaggio prima nello scantinato, dove la tua parte strizzacervelli, forte del sostegno scorpionico, spreme ragioni e ossessioni nemiche come grappoli d’uva. Non ne ricavi del mosto, ma riesci senz’altro a regolare vecchi conti. Se invece sei in versione più venusiana – una versione inedita di te, ma proprio per questo da incoraggiare – con Venere congiunta ti senti più sicura che mai, più solida, più decisa. Non metti in discussione la tua femminilità, al massimo la utilizzi per mettere in discussione qualcun altro. Forse riesci a concederti qualche piacere in più, un bel bicchiere di Amarone, per esempio, o quantomeno vivi più serenamente, con un occhio da maestro zen, la tua realtà quotidiana. A novembre Venere ti spinge verso l’essenziale. Verso un haiku come questo: «c’è una meta / per il vento dell’inverno: / il rumore del mare» (Ikenishi Gonsui).
Il film scelto per te è: Titane, drammatico e mozzafiato. Diretto da Julia Ducournau – e vincitore della Palma d’Oro a Cannes – è forse il più chiacchierato del Festival. Fra thriller e storia d’amore, horror e cinema d’avanguardia, sfugge a tutte le possibili definizioni. Va certamente visto, soprattutto da te.

Car* Aquario, la dea bendata si dev’essere offesa per qualche tua boutade azzardata e se n’è andata a bussare alla porta del Capricorno, lasciandoti sola. A novembre brilla solo la tua intelligenza: Mercurio e Marte sono quadrati dallo Scorpione. Un mese in cui la tua insofferenza è ai lavori forzati, cioè è sveglia anche mentre dormi, e in cui c’è da stare attenti ad assalti di menti altrettanto brillanti, ma notevolmente belligeranti. Del resto, lo Scorpione mette cavigliere da venti chili ai tuoi piedi e ti dice: «Dove credi di andare? A nasconderti in mezzo agli altri?». Il suo intento triturante ti disturba sempre, anche perché a livello energetico lo Scorpione è strapotente e rischia di tirarti giù negli abissi plutonici, da cui proprio non ti va di scendere. Perché farlo se si può stare leggeri, perché affrontare paure innominabili quando si può salire sul calesse della creatività? La risposta potrebbe essere: perché una volta affrontate ci si può sentire ancora più leggeri e… parola magica… liberi. Se lo Scorpione chiede per te la pena carceraria massima, ricorri alla tua risorsa per eccellenza: gli amici – anche Silvio Pellico nelle Mie prigioni scriveva che l’amicizia addolciva i suoi dolori. Metti un po’ di dolce in questo caffè velenoso che ti si vuole servire, nasconditi in qualche cinema con il tuo amico del cuore.
Il film scelto per te è: America Latina dei fratelli Innocenzo. In sala dal 25 novembre. Straniante e disorientante fin dal titolo, vede un formidabile Elio Germano muoversi in un universo al confine tra allucinazione e realtà. Una vita apparentemente perfetta… in una realtà rarefatta. Distorsivo al massimo.

Car* Pesci, la parola d’ordine è: potente. A novembre sei di una potenza impressionante, come se avessi fatto un corso accelerato in qualche arte marziale – angelica ovviamente. Sembri san Michele: potresti addirittura avere al tuo seguito uno stuolo di angioletti guerrieri. Venere in sestile dal Capricorno e Mercurio e Venere trigoni dallo Scorpione: temibile più che mai. Via le lacrime: a novembre credo proprio che a piangere potrebbe essere qualcun altro. Sei come il giglio, l’anthos antheon – il fiore dei fiori – e lo sei soprattutto per questa china pericolosa che ti fa prendere lo Scorpione. Tra santità e dannazione risvegli a novembre un potenziale inesplorato, una forza che non è solo quella dei sogni ma quella della realtà, delle lenti lucide e severe che ti presta la Venere in Capricorno, dell’intelligenza acuminata e dalle tinte forti che ti regala Mercurio in Scorpione, dell’energia fisica, del coraggio e dell’amore per la sfida suggeriti da Marte in Scorpione. Se qualcuno ti ha ferito, per una volta saprai convincerlo del fatto che ri-tentar nuoce, parola di un Pesci… con aculeo e scudo.
Il film scelto per te è: The French Dispatch, ultima attesissima fatica di Wes Anderson, con Timothée Chalamet (strano!), Benicio del Toro, Adrien Brody, Tilda Swinton, Léa Seydoux, Frances McDormand, Timothée Chalamet, Bill Murray, e Owen Wilson, tra gli altri. Il cast è superbo, la colonna sonora indimenticabile e la regia magistrale. Che altro dire? Un sogno a occhi aperti… Perfetto per te, che di sogni te ne intendi più di chiunque altro.

ARTICOLI CORRELATI