Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on whatsapp

PREVISIONI ASTROLOGICHE DI APRILE: UN OROSCOPO DA OSCAR

Aprile è il mese degli Oscar! La cerimonia si svolgerà il giorno 25 – dal vivo, ma in forma ristretta – al Dolby Theatre di Los Angeles. E per celebrare l’evento, insieme alle consuete previsioni astrologiche, abbiamo deciso di scrivere un oroscopo speciale, abbinando a ciascun segno un’attrice che ha fatto la storia del cinema.

Non è stato facile sceglierne una soltanto (e infatti qualche volta ne troverete più d’una), ma il risultato è un’emozionante carrellata di sorrisi, storie, discorsi memorabili e soprattutto film interessanti e bellissimi da guardare e riguardare, in questi lunghi giorni luminosi di primavera… Buona lettura e buon aprile!

Cara Ariete, aprile è il tuo mese e non va affatto male: il Sole splende come una palla infuocata, perché tu sei il Big Bang – e quando esplodi in mille colori primaverili lo spettacolo è garantito. Mercurio entra nel tuo segno per una quindicina di giorni e si fa come dici tu: tutto dev’essere senza fronzoli, pronto e vincente. Un assist nella prima metà del mese te lo fornisce anche Venere, sempre in Ariete, che garantisce prestazioni da medaglia d’oro (per non parlare di come sfoderi tu la giacca di pelle, in sella alla moto: superba). Sei sorretta anche dagli sfuggenti pianeti in Aquario, che continuano a conferirti una verve più trasformista. Sei in forma smagliante, o meglio… bruciante. Cosa ti piacerebbe fare di diverso? Di insolito? Magari qualcosa di appagante, disinvolto e al contempo poco impegnativo? Una di quelle cose per cui non devi prematuramente fasciarti la testa o lasciarti vincere da paure improvvise? Con Marte ancora in giocosissimo sestile fino alla seconda metà del mese, puoi. È il tempo migliore per scambiarsi merendine e figurine, e inscenare un pigiama party con il tuo amore. Plutone lancia i dadi, e qui il gioco si fa duro, sempre e solo per chi nella tombola ha il numero 26 (cioè i pianeti al grado 26).

L’attrice da Oscar del tuo segno è Lady Gaga. Nel 2019 ha vinto l’ambita statuetta per aver scritto (e interpretato) la miglior canzone originale (Shallow, per A star is born). Ha ringraziato il pubblico dicendo, tra le lacrime, che di fronte a un sogno «Non bisogna mai arrendersi», è necessario far di tutto per realizzarlo. Che sia un monito per te, Ariete, e per tutte noi! Nel frattempo non vediamo l’ora di rivederla (al cinema) nei panni di Patrizia Reggiani e accanto a Adam Driver, in House of Gucci – diretto da Ridley Scott.

Cara Toro, hai il fuoco dell’Ariete alle spalle, ma non ti dà fastidio, fa solo un po’ di calduccio… in questa primavera pazzerella e poco stabile. Ma tanto tu la stabilità la trovi sempre, non ti smuovi di un millimetro: ti organizzi per fare e continuare a fare. Al massimo puoi fermarti per passare l’aratro sul tuo campo mentale, dargli un’aggiustatina e innaffiarlo un po’ – il mese scorso l’hai fatto con grazie ai pianeti in Pesci, questo mese, con l’Ariete strombazzante, puoi bruciare le sterpaglie. Ti devi sempre destreggiare con i pianeti in Aquario, ma questa sarà la cantilena dell’anno, e destreggiarti a te fa bene, perché conferisce necessariamente alla tua andatura un passo meno calcato e pesante, e ti obbliga a spuntare le armi dell’avversario adottando la sua tecnica: perciò niente testa bassa e corna lucidate pronte a infilzare, ma piuttosto avvitamenti eleganti e bordate massicce, che muovano un importante volume di «aria». Del resto, con Venere e Mercurio in ingresso nel tuo segno a partire da metà mese – anche qualora lo spostamento sia stato un po’ troppo azzardato –, potrai rigenerarti e riprendere il ritmo consueto. Arriva anche Marte in Cancro a zuccherarti il caffè al mattino e a darti una carezza. Solo tu sai rendere magistralmente filosofica la lentezza.

L’attrice da Oscar del tuo segno è Audrey Hepburn, che ha vinto nel 1954 come miglior attrice protagonista di Vacanze Romane, accanto a Gregory Peck. Grazie a questo indimenticabile film girato a Roma, in cui interpreta la principessa Anna, la divina Audrey Hepburn è entrata nell’Olimpo delle star di Hollywood. Menzione ‘onore anche per la stupefacente Cate Blanchett che si è aggiudicata l’Oscar nel 2013 grazie a Blue Jasmine (Woody Allen, 2012).

Cara Gemelli, se i Pesci non ti hanno completamente annacquata il mese scorso, adesso sei pronta a sgusciare qua e là sui pattini a rotelle, generosamente offerti dall’Ariete. Un-due-tre-stella! E la stella ovviamente sei tu. Pailettes e cuoricini sulle magliette ad aprile, soprattutto se non ti disturba troppo Marte in congiunzione – che ancora dispone a suo piacimento del tuo bagaglio energetico. Con il nervosismo hai fatto i conti già a marzo, adesso puoi anche salire sulla giostra che ti offre Giove (seconda decade premiata con la coda!) e farti un bel giro, tutto tondo come piace a te. Come sempre l’importante è muoversi e comunicare, e con i pianeti in Aquario tiri fuori anche il tuo estro sbarazzino. Mercurio in Ariete sostiene tutto ciò che richiede prontezza, decisioni rapide e autonome. Se i pianeti in Aquario ti spingono verso gli altri, quelli in Ariete ti dicono di fare da sola: puoi scegliere. Andrà bene in ogni caso, che tu la pattinata la faccia per regalare un po’ di gioia agli altri, o che agli altri tu faccia una leziosissima pernacchia. Con te non riesce a prendersela nemmeno uno Scorpione, se sfoderi il tuo sorrisetto divertito.

L’attrice da Oscar del tuo segno è Hattie McDaniel – la prima attrice afroamericana a ricevere un Oscar (come miglior attrice non protagonista di Via col vento). La cerimonia si svolse il 29 febbraio del 1940 all’Ambassador di Los Angeles e fu soltanto grazie all’insistenza del produttore David Selznick che l’attrice ebbe la possibilità di ritirare personalmente il premio. Forse non tutti sanno che il suo tavolo fu sistemato in fondo alla sala – ben distante da quello dei colleghi bianchi. Il suo discorso è scolpito nella storia.

Cara Cancro, durante la prima parte del mese sei ancora un pochino zavorrata dai pianeti in Ariete, che stai provando a sfiancare imboccandoli con quantità abnormi di meringhe. Ma poi, con l’ingresso di Venere e Mercurio in Toro, la sinfonia cambia e improvvisamente avvisti terra – stile Cristoforo Colombo. Non manca nemmeno la colomba pasquale, quindi siamo in tema e tutto torna. È importante per te adesso che tutto quadri. I pianeti in Toro ti consentono di verificarlo prontamente, di stare più aderente alla realtà, di comunicare attraverso i tuoi messaggi nella bottiglia con chi quella bottiglia, finalmente, la trova sul bagnasciuga. L’ombra di Plutone, la poesia di Nettuno e l’operosità di Urano fanno ormai parte del tuo scenario fisso. Su questo fondale – verifiche empiriche a parte – t’immagino come un flessuosissimo e coloratissimo anemone di mare, che inanella dolci parole una dopo l’altra per le fortunate orecchie dell’amato/a.

L’attrice da Oscar del tuo segno è Meryl Streep, e non ha bisogno di presentazioni. Ha vinto tre Oscar per (in ordine cronologico), Kramer contro Kramer (1980), La scelta di Sophie (1983) e The Iron Lady (2012), senza contare le nomination ricevute nel corso della sua meravigliosa carriera. Ogni volta che ritira un premio sa come sorprendere, divertire e commuovere il pubblico. Una dea.

Cara Leone, i primi venti giorni del mese puoi scatenarti, con Mercurio e Venere in trigono in Ariete. Tutto sembra di nuovo alla tua portata (regale ovviamente), senti la vitalità e la forza arietina rimbombare nelle tue stanze e sei felice di quest’ondata rock che ti contagia. In effetti, fare i conti con un’energia sottile come quelle aquariana per te è come incappare a piedi nudi in un cespuglio di ortiche. Quello che c’è di bello nell’Ariete, invece, è proprio questa luce nitida, vitale, diretta, che si autoalimenta e sembra non aver bisogno di nessuno. Nell’Ariete non c’è inganno, non ci sono intrighi, e mai come in questo periodo tu hai bisogno di verità, di una realtà servita (participio passato non casuale) per quello che è, senza che ci sia sempre quell’effetto disorientante degli ultimi mesi, un po’ da capogiro. A fine mese, però, di nuovo uno schieramento taurino bussa al tuo portale con un messaggio che, se non è proprio belligerante, suona come un attacco territoriale. Approfitta quindi della prima parte del mese per ricaricarti per bene. Con il Toro hai due alternative: o lo rispedisci nel suo territorio, facendo fare il lavoro sporco alle tue guardie – leggi super Io – oppure lo inviti a cena e lo stupisci con la tua generosità, tra una prelibatezza e l’altra. Sempre vigile con l’Aquario, che tende a spegnere la tua energia vitale. Non fartela rubare.

L’attrice da Oscar del tuo segno è Halle Barry, premiata per Monster’s Ball (2002). Una menzione d’onore però va anche a Frances McDormand (premiata per Tre manifesti a Ebbing, Missouri, 2017) che sul palco ha fatto uno dei discorsi più memorabili, invitando tutte le donne nominate all’Oscar ad alzarsi in piedi e parlando di Inclusion Rider. Da rivedere e riascoltare subito qui.

Cara Vergine… Marte in Gemelli imperversa ancora, quindi lo zen è d’obbligo. Respira, conta, dedicati alle piante. Adesso danno molta soddisfazione. Seguirne il processo potrebbe essere un ottimo modo per mantenere l’equilibrio e ritrovare il benessere, tanto disturbato dall’energia pestifera di questo Marte. Dalla seconda metà del mese sono in arrivo i trigoni di Mercurio e Venere in Toro, che si uniscono ad Urano: se balli in casa, da sola, lo fai con plasticità inedita. E in ogni caso il premio all’efficientismo è tuo anche questo mese. Nettuno potrebbe un po’ annacquare il tuo lavoro, ma pensa a te stessa come a un gelato e a Nettuno come il caffè. Non è poi così male… C’è anche chi per un affogato al caffè si fa i chilometri. A proposito di desideri: riesci a trovare dentro di te lo spazio per sognare, per una musica dalle note perfette che rinverdisca la tua vita, così impeccabilmente scalettata? I trigoni del Toro ti regalano sensualità, e quando Marte entrerà in Cancro alla fine del mese non mancherà la dolcezza. Sempre lavoro è, ma quando si tratta di amore la routine va a farsi friggere, senza lasciare chiazze di unto, tranquilla.

L’attrice da Oscar del tuo segno è Ingrid Bergman, che ha vinto ben tre statuette nel corso degli anni, per Gaslight (Angoscia in italiano, 1945), Anastasia (1957), Assassinio sull’Orient Express (1975). Noi vogliamo ricordarla anche per alcuni indimenticabili capolavori girati da Roberto Rossellini (che divenne suo marito). Tra questi, Stromboli, terra di Dio (1950), Europa ’51 (1952), Siamo donne (1953), Viaggio in Italia (1954) e La paura (1954).

Cara Bilancia, mese arietino, mese beluino. Forse ti conviene tralasciare per un momento le buone maniere e rivolgerti in modo più diretto ai tuoi interlocutori. Non è un mese in cui l’aplomb ripaga. Soprattutto nella prima parte, è meglio un tocco incendiario in più. È bene lasciar spazio alla spontaneità, dosando il controllo. Altrimenti Sole, Mercurio e Venere opposti ti mettono sulla graticola a fuoco sostenuto. Del resto, dopo i sei mesi di Marte opposto, non hai bisogno di lezioni. Ormai sai da sola come fronteggiare un’irruenza poco gradita, manifestazioni di aggressività che ti colgono alla sprovvista e di cui fatichi a comprendere l’origine, e altri inconsulti atteggiamenti militareschi. In aprile con una rintuzzata qui e una là dovresti cavartela, perché stavolta l’Aquario ti suggerisce in segreto il modo di disarcionare con astuzia il cavaliere arietino. Non hai nessuna voglia di uscire dalla corrente d’aria fresca in cui sei entrata, e non c’è alcun bisogno che tu lo faccia. Con le opposizioni c’è solo da stare più vigile e con i piedi per terra. Di Marte in Cancro parliamo il mese prossimo. Adesso goditi il Marte in Gemelli, dai sorrisi d’oro, che ti diverte così tanto.

L’attrice da Oscar del tuo segno è Susan Sarandon, che ha vinto la statuetta come migliore attrice per Dead Man Walking (1995). La Sarandon ha interpretato alcuni tra i film più amati da chi scrive: da Thelma e Louise a Le streghe di Eastwick passando per un capolavoro misconosciuto come Light Sleeper (diretto da Paul Schrader, 1992). La sua carriera non conosce battute d’arresto. Icona di stile, attivista, pacifista ed ecologista, ha sostenuto decine di battaglie per i diritti civili. Nel 2018 è stata trattenuta in stato d’arresto per un breve periodo insieme ad oltre 500 donne a Washington, durante la partecipazione a una marcia contro la «tolleranza zero» del presidente Donald Trump.

Cara Scorpione, hai mai studiato le formazioni delle nuvole? Cirri, stratocumuli, nubi basse, cumuli di bel tempo… ecco questi ultimi no, non in aprile. So che non ti fiacca niente perciò sputo il rospo: il tuo allenamento del momento è sempre uguale e al contempo diverso. Stavolta l’assetto è il seguente: nella prima metà del mese te la cavi – ci sono i pianeti in Ariete che non disturbano (sono solo un po’ troppo luminosi per te, ma te ne fai una ragione). Nella seconda metà del mese: entrano Mercurio e Venere in Toro e si uniscono al già opposto Urano. Fanno incursioni e tentano di chiuderti in una forma squadrata, massiccia e concreta. Non ne vuoi proprio sapere. Piuttosto, il tuo confortevole pantano a vita, in compagnia dei girini. Tutto il mese: Giove e Saturno ti torturano l’aculeo. Non apprezzi nemmeno questo, perché il gioco non è come piace a te, cioè o la vita o la morte, ma più ingannevole. Suggerimento di linea difensiva: con il Toro sfrutta il tuo nomadismo e le sue spedizioni andranno a vuoto. Con l’Aquario: isolalo. È un segno che ha bisogno degli altri per vincere. In un duello ha poche chance.

L’attrice da Oscar del tuo segno è Jodie Foster, che ha vinto la statuetta per l’indimenticabile cult Il silenzio degli innocenti (1992). In questo caso una menzione d’onore è d’obbligo anche per Julia Roberts, che ha vinto nel 2001 per la sua interpretazione in Erin Brokovich, diretta da Steven Soderbergh. Bellissima nel suo Valentino vintage, ha tenuto uno dei discorsi più emozionati ed emozionanti di sempre. Da rivedere qui.

Cara Sagittario, il Marte in Gemelli che ti ha costretto a stare su una gamba sola o a limitarti a fare il giro al parchetto sotto casa è sempre lì, e la domanda che ti fa è questa: sei davvero sicura che la leggerezza sia un difetto, cioè che equivalga a superficialità, e non possa essere invece una risorsa? La buona notizia è che nella prima parte del mese i pianeti in Ariete – Mercurio e Venere – ti invitano a giocare una bella partita di squash per scaricare le gambe. Non serve che ti soffermi troppo a pensare: la inforchi subito alla prima, e hai bisogno di emozioni e prese di posizione forti, proprio per contrastare la volatilità del Marte in Gemelli. Senza mai tralasciare la tua ricerca profonda, grande, positiva, che la quadratura di Nettuno potrebbe tingere di una tinta quasi mistica. Ti dedichi più volentieri del solito agli amici e alle questioni sociali, con un’attenzione maggiore ai possibili scenari futuri. E se ti senti costretta a un movimento più limitato, quasi da trottola, è solo questione di tempo. Lo zaino da esploratore ti aspetta.

La regista da Oscar del tuo segno è Kathryn Bigelow: prima e unica regista donna ad aver vinto l’Oscar per il suo The Hurt Locker (che ha vinto il premio anche come miglior film). Vogliamo vedere più donne registe su quel palco e quest’anno tifiamo tutte per Chloé Zhao, – unica donna candidata all’Oscar per la miglior regia del suo Nomadland.

Cara Capricorno, il pesce di aprile arriva nella prima parte del mese, con Sole, Mercurio e Venere quadrati in Ariete. Sei più nervosa del solito, ma soprattutto potresti essere meno paziente e controllata. Attenta alla furia del fare e al difficile dosaggio energetico da somministrare: l’Ariete ti carica moltissimo, ma questo funziona male con la tua consueta impassibilità. Ariete e Capricorno hanno in comune Marte e simboleggiano quindi anche il comando e il bisogno di arrivare primi, o di stare sulla vetta. Bandire quindi le derive dispotiche o gli obiettivi che sono irrealizzabili (gli sgambetti della quadratura). Se nei primi quindici giorni riesci a non cedere agli impulsi belligeranti, ti si prospetta una seconda parte del mese più placida, con gli stessi pianeti che entrano in Toro: lì ti rilassi e riprendi un ritmo meno frenetico e più blando, tornando a stare comoda nel tuo calendario, senza schizzare come una freccia impazzita tra le caselle. Di Marte in Cancro che negli ultimi giorni ti tende un tranello di miele… ne parliamo a maggio.

L’attrice da Oscar del tuo segno è Diane Keaton, che ha vinto per Io e Annie (Woody Allen, 1978). Attrice straordinaria, intelligente e divertentissima, è anche un’icona di stile. Tutti i suoi outfit in Io e Annie (ma anche in Manhattan e molti altri film interpretati tra gli anni ’70, ’80 e ’90) sono attualissimi. Da copiare pedissequamente oggi stesso… Un piccolo assaggio qui.

Cara Aquario, hai il sostegno arietino per te nella prima parte del mese. Ovvero: le tue idee vengono provviste di carburante energetico di primissima qualità. Vai che è un piacere. Anzi, ridai anche il giusto valore al corpo, che la tua parte Nettuniana spesso e volentieri dimentica, per stendere invece un tappeto rosso ai tuoi imprevedibili e altrettanto brillanti processi mentali. Il corpo non è un contenitore, il corpo va usato, e quando l’energia vi circola più liberamente anche la testa ne trae immediato giovamento. Marte in Gemelli continua inoltre a sostenere le tue prodezze, che siano fisiche o mentali, e ti fa anche divertire parecchio. Prima parte del mese in equilibrio dunque, mentre nella seconda metà potrebbe calare un senso di improvvisa pesantezza, quando Mercurio e Venere entrano in Toro, in decisa quadratura. In questo caso c’è da sfoderare la pazienza, schivando con maestria soprattutto gli attacchi di Venere in Toro: non fidarti di quegli occhi bovini… il Toro è un attimo che vede rosso e ti tira un calcione. Resta vigile e non prendere freddo alla gola.

L’attrice da Oscar del tuo segno è Olivia Colman, premiata nel 2010 per la sua interpretazione ne La Favorita (Yorgos Lanthimos, 2019). Un film intenso e straordinario, che la vede nei panni della regina Anna di Gran Bretagna – e che le è valso anche un Golden Globe e la coppa Volpi. Noi la amiamo alla follia anche nella seconda e terza serie di The Crown (su Netflix), nei panni di un’altra regina (Elisabetta II) e nella prima serie di Broadchurch (sempre su Netflix).

Cara Pesci, è più significativa per te la seconda parte del mese, quando i pianeti dall’Ariete passeranno in Toro e Marte entrerà in Cancro: sarà come se nelle profondità del mare si organizzasse una festa a sorpresa in tuo onore. Dopo la strana frenesia mentale che hai addosso per colpa di Marte in Gemelli – sotto il cui influsso puoi perdere la centratura –, con Marte in Cancro tornerai a parlare d’amore o a sognare (per te è la cosa più naturale del mondo!). Ti riesce tutto facile e torni ad armonizzare bene le necessità pratiche e quelle emotive. Con i pianeti in Toro ti senti davvero tranquilla, perché ti accompagnano, organizzando scadenze e incombenze in modo morbido, scacciando l’ansia dal tuo orizzonte. Seconda decade favorita da Urano e Nettuno: performance lavorative garantite, cambiamenti importanti nella vita pratica e ideali che adesso non sembrano più così inarrivabili. Il mondo che sogni è vicino a te, Marte in Cancro ti porta tenerezza e poesia. Puoi lasciare le lacrimucce in fondo al pozzo a farsi compagnia fra di loro. Tu risplendi anche nei tuoi abissi.

L’attrice da Oscar del tuo segno è Anna Magnani che ha vinto per La rosa tatuata (1955). Il film, diretto da Daniel Mann, è tratto dall’omonimo dramma di Tennesee Williams. Forse non tutti sanno che il celebre drammaturgo aveva scritto La rosa tatuata pensando espressamente proprio ad Anna Magnani. L’attrice purtroppo non conosceva abbastanza l’inglese per poter interpretare il ruolo in teatro, perciò lui si convinse a cedere i diritti per la realizzazione di un film, imponendo due condizioni: assegnare la parte di protagonista femminile alla Magnani e realizzare egli stesso la sceneggiatura.

ARTICOLI CORRELATI