Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on whatsapp

OROSCOPO DI SETTEMBRE: MARTE IN GEMELLI, MERCURIO IN BILANCIA E I FILM PIÙ ATTESI DAL FESTIVAL DEL CINEMA DI VENEZIA

La novità di questo mese è rappresentata da Marte in Gemelli, caratterizzato dalla sua inconfondibile curiosità, dal dinamismo e da una frizzante – seppur nervosa – socialità. Bene Bilancia, Aquario, Ariete e Leone; un po’ in difficoltà Vergine, Sagittario e Pesci. Capricorno e Toro in zona neutrale, con i Gemelli probabilmente più suscettibili del solito. Mercurio in Bilancia, invece, richiama la gentilezza, la bellezza e l’arte. Per questo, la redazione di MUSA ha selezionato per voi dodici attesissimi film presentati al Festival del Cinema di Venezia (dal 31 agosto al 10 settembre, al Lido), da segnarsi e da non perdere. Per celebrare la settima arte e pensare a questo rientro come a un nuovo e promettente inizio, all’insegna di nuova energia creativa!

ARIETE (21 marzo-19 aprile): La prima decade, sempre gioiosissima grazie alla congiunzione di Giove, sembra l’incarnazione di Apollo – e poco ci manca che si metta alla guida del carro del Sole. Grazie al sestile di Marte in Gemelli, che favorisce gli incontri e le collaborazioni e dispensa un’energia più frizzante, più trasportabile, al tuo autunno, ti senti più leggera di una foglia. Alla palestra tradizionale, di cui sei regina, questo Marte fresco, giocoso e nervosetto aggiunge poi quella per il cervello. Grandi slanci di fame enciclopedica, pasti luculliani a base di romanzi da mille pagine, giochi rompicapo condivisi però tra amici, e non risolti nel tuo cantuccio da sola. Solo Mercurio, in Bilancia nei primi venti giorni (ma poi torna in ottobre), ti rende meno gradevole il rientro alla vita normale, esigendo da te ordine, rigore, razionalità, gentilezza e un ardore da lince artica, perciò molto poco infuocato.
Un film per te: Tàr, di Todd Field, con Cate Blanchett nei panni di Lydia Tár, musicista di fama mondiale, compositrice e prima direttrice donna ad ottenere la conduzione della Berlin Orchestra.

TORO (20 aprile-20 maggio): Dopo agosto con Marte congiunto (con cui potresti aver fatto braccio di ferro durante le vacanze), e Venere in Leone a impersonare la prima donna (rubandoti la scena anche quando eri da sola in cucina a infornare la crostata di more), a settembre torna la calma. Ormai hai imparato bene a gestire i puntuti e trasgressivi dardi di Saturno in Aquario e la tua intelligenza relazionale quest’anno è notevolmente cresciuta, a furia di sessioni riflessive prolungate, in cui il dubbio tra conformità ed eccezione è stato all’ordine del giorno. Settembre ti regala il trigono di Venere in Vergine, grazie a cui ritorni a casa più volentieri, gioiosa di essere in mille faccende affaccendata. Sei venerata dalla tua tribù domestica come in Anatolia, a Çatalhöyük, lo erano i tori – così emerge da alcune pitture e i rilievi risalenti a 9000 anni fa. I sei mesi di Marte nel vicino Gemelli non disturbano la tua quiete, lo senti solo dare appuntamenti per la stessa ora a cinquanta persone diverse, ma la cosa al massimo ti strappa un sorriso.
Un film per te: White Noise di Noam Baumbach (con Adam Driver e Greta Gerwig) tratto dall’omonimo e celeberrimo romanzo di Don DeLillo (prodotto da Netflix apre oggi il Festival).

GEMELLI (21 maggio-20 giugno): Inizia la grande sfida. Come vivrai nei prossimi sei mesi questa congiunzione di Marte? Essendo la congiunzione un aspetto «neutro», potrebbe essere anche molto stimolante e dinamica – potresti essere più decisa nel difendere te stessa e le tue idee –, soprattutto se quest’anno hai sofferto la quadratura di Nettuno in Pesci, che ha reso la tua vita un acquerello prodotto da una mano poco sapiente. Oppure, da settembre in avanti a essere contro di te potresti essere proprio tu, più facile preda di nervosismo, instabilità, litigiosità, impellente necessità di muoverti, più del solito intendo, insofferenza verso qualsiasi tipo di lentezza o inceppo. A settembre ti mette i bastoni tra le ruote anche Venere in Vergine, puntigliosa nel ridimensionare i tuoi piaceri e esigente nel calendarizzare i tuoi appuntamenti. Mercurio, invece, con te è dolce ed equilibrato e ti aiuta, dalla Bilancia, a mantenere la mente trasparente come un cristallo. Ci sono tante forze in campo, a te il compito del giocoliere.
Un film per te: L’attesissimo Bones and all di Luca Guadagnino, storia di viaggio, d’amore e di sopravvivenza (con Taylor Russel e Timothée Chalamet).

CANCRO (21 giugno-22 luglio): Mercurio in Bilancia non favorisce un rientro alla vita di tutti i giorni troppo soffice, perché ti richiama al senso del dovere e della responsabilità, a un rigore che potrebbe iniziare dalla sveglia e terminare la sera con il pagamento di bollette arretrate e noiosissime incombenze burocratiche. Inoltre preme maggiormente sugli aspetti razionali, invece che su quelli emotivi, obbligandoti a scendere dalla nuvola di caramelle e a dare un inquadramento logico alla tua vita di tutti i giorni. Un’amabile e accondiscendente Venere in Vergine, però, che assomiglia alla dea Minerva, protettrice dei mestieri, ti aiuta a portare a termine i compiti senza toglierti troppe ore di sonno, a ritrovare un ritmo efficiente ma non frenetico sul lavoro. Non guarderai la poltrona con nostalgica a autunnale amarezza, come un miraggio, ma potrai – alla fine di una giornata operosa – sprofondarci comodamente davanti a un bel film.
Un film per te: L’immensità di Emanuele Crialese, con Penelope Cruz. Il film è ambientato a Roma negli anni Settanta, in un mondo sospeso tra quartieri in costruzione e varietà televisivi, conquiste sociali, piccoli e grandi problemi familiari e crisi d’identità.

LEONE (23 luglio-23 agosto): Uscito Marte dal Toro ti aspettano sei mesi di patti di non belligeranza. Puoi agghindare le torri merlate del castello di fiori e organizzare per esempio un party per inaugurare l’autunno. Se sei della prima decade, a settembre, ancora con il favore di Giove, sei positiva nel tornare alla vita di tutti i giorni, o magari hai anche la fortuna di non avere una ripartenza imminente, e di poterti godere ancora l’amore conquistato con la Venere nel tuo segno (hai tempo fino al 5 di settembre) cantandogli/le I think that you’re sweet like rock candy / Warm like beaches that leave me sandy in coro con Lana del Rey. Marte in sestile dai Gemelli è una gran cosa, ti fa ritrovare un po’ del brio perso durante questo anno così saturnino, così improntato ai doveri, alle rinunce, all’autocritica. A settembre anche Mercurio in Bilancia agevola pensieri positivi e armonici, giornate dedicate all’arte, alla bellezza, a rendere più compatto il nucleo dei tuoi valori.
Un film per te: The Whale di Darren Aronofsky, con Brendan Fraser e Sadie Sink (Max di Stranger Things). Storia di Charlie: un professore d’inglese che soffre di grave obesità e tenta di riallacciare i rapporti con la figlia adolescente, che si è allontanata da lui alla ricerca di una possibilità di riscatto.

VERGINE (24 agosto-22 settembre): Con una pallina da ping pong impazzita appena arrivata in campo, dal ritmo sincopato, o peggio dal ritmo estenuante alla Ravel, Marte in Gemelli quadrato tutto l’autunno (per ora fermiamoci qui) ti impone una cosa innanzitutto: un esercizio di calma e una mente capace di non entrare nel vortice, nel grande frullatore rappresentato da questo pianeta, nei Gemelli, assolutamente cerebrale e nervoso. Ti consiglio da subito una meditazione al mattino presto, un po’ di smart working per goderti ancora una passeggiata distensiva in un bosco o un bagno serale quando la spiaggia è solo per te, un esercizio fisico costante ma morbido, per sfogarti il giusto. A settembre hai il vantaggio di avere Venere congiunta, perciò in realtà risentirai solo parzialmente del tocco frenetico di Marte. L’onda del mare è ancora lì, vicino al tuo cuore, a farti bella.
Un film per te: Bardo di Alejandro G. Iñárritu. Anche in questo caso una produzione Netlix presentata a Venezia. Si tratta del primo lungometraggio del regista dal 2015 (anno di The Revenant) girato in Messico come Amores Perros (del 2000) il film che ha decretato il suo successo.

BILANCIA (23 settembre-22 ottobre): Tolto Giove quadrato per la prima decade, che appesantisce e aumenta scontento e bellicosità, un netto miglioramento c’è e a settembre arriva dal trigono di Marte in Gemelli e da Mercurio nel segno, che avrai anche in ottobre. Anche se il tuo lato venusiano si trascinerebbe in una vacanza pressoché infinita a girare per le terme di tutto il mondo – una buona selezione la si ritrova nel curioso libro Accidentally Wes Anderson –, la più diligente a settembre sei tu, sei tu quella che ha già fatto tutti i compiti e ha la scrivania che sembra riordinata da una dea. Finiti i compiti, Marte ti suggerisce di uscire con gli amici, goderti ancora le ore di luce settembrina, prima che quest’energia così alta e solare si abbassi di colpo. Hai la possibilità di avere una carica dinamica e una vivacità che normalmente non hai. Sfruttala al massimo, anche in amore.
Un film per te: in attesa di Asteroid City di Wes Anderson (in uscita nel 2023), per te abbiamo scelto The Son di Florian Zeller: seguito ideale di The Father (2020), con Hugh Jackman, la nostra amatissima Laura Dern e – ancora una volta – Anthony Hopkins.

SCORPIONE (23 ottobre-21 novembre):Dopo aver impersonato Enkidu – personaggio mitologico sumero, grande amico selvatico di Gilgameš nella saga omonima – per tutto il mese di agosto, liberando le parti animali che ci sono in te per fronteggiare Marte in Toro, a settembre puoi lucidare l’armatura bella tranquilla. Infatti, hai senz’altro il benestare di Venere in Vergine, che ti organizza umilmente il calendario, di modo che, nella foga da combattente di cui hai dovuto dare prova il mese scorso, adesso non ti perda alcun passaggio pratico. Ma la Venere in Vergine ti offre altri due bei vantaggi: ti riporta con i piedi per terra, per goderti qualche momento di benessere tridimensionale – anche se forse sta diventando un aggettivo desueto – e quotidiano, e nel contempo mette le ali alla tua mente, di modo che possa assaporare qualche stato di grazia, tra una ricerca profonda e un azzardo geniale. C’è sempre Saturno a guardarti un po’ storto, ma è vero che giunta a settembre dovresti essere riuscita a mettere a posto la tua posizione di guerriera all’interno della società.
Un film per te: All the Beauty and the Bloodshed, di Laura Poitras: la storia epica ed emozionante dell’artista e attivista di fama internazionale Nan Goldin, raccontata attraverso diapositive, dialoghi intimi, fotografie rivoluzionarie e rari filmati.

SAGITTARIO (22 novembre-21 dicembre): A settembre è bene rispolverare sin da subito qualche divinità esotica, di quelle incontrate in uno dei tuoi lunghi viaggi. Che ne dici della bodhisattva Guan Yin, abbreviazione di Guanshiyin, che significa «l’essenza della saggezza che considera i suoni del mondo»? Mi sembra un buon modo, quello di ascoltare i suoni del mondo, per entrare in connessione profonda con te, evitando le acque che si agitano in superficie. Potrai così non farti travolgere dall’elettricità nell’aria rappresentata da Marte in Gemelli e dalle richieste sommesse ma implacabilmente tecniche della Venere in Vergine quadrata, che a settembre mette alla prova la tua tenuta emotiva e fisica. Per fortuna c’è il sestile di Mercurio in Bilancia, che ti permette di organizzare il pensiero, il lavoro, la tua quotidianità e le tue relazioni in modo razionale e amabile. Se c’è la giornata, però, in cui pensi: siamo solo a metà settembre, come arrivo a Natale?, riccorri alla bodhisattva che ti aiuta con la sua immensa compassione.
Un film per te: Don’t Worry Darling di Olivia Wilde con Harry Styles e Florence Pugh. Serve aggiungere altro? (fuori concorso) A Venezia.

CAPRICORNO (22 dicembre-19 gennaio): Prima decade ancora sospettosissima o poco gioiosa grazie al Giove di traverso in Ariete: l’impulso diventa un pungolo che non trova terreno fertile e genera scontento. La buona notizia è il campo sgombro di soldati e cannoni fino a Natale, con Marte nel giocoso e dispettoso Gemelli, che tu guardi da lontano senza scomporti. Ottimo momento, quindi, per pianificare con calma l’autunno, anche se forse a settembre le giornate potrebbero non scivolare via benissimo, con Mercurio quadrato dalla Bilancia, che ti ricorda con rigore che la tua scalata è ancora più esemplare se fatta nel rispetto delle regole e che a volte è necessario lasciarsi conquistare da una bella forma piuttosto che perseguire l’obiettivo a testa bassa senza concedersi mai nulla. Mercurio in Bilancia ti ricorda il grande potere dell’amorevole gentilezza. Con Venere trigona dalla Vergine, se non è l’amore ad andare alla grande, è il rientrare a pieno ritmo nella vita di tutti i giorni a essere godibile e a dare soddisfazione.
Un film per te: Love Life di Kōji Fukada. Uno straordinario ritratto femminile e anche un’appassionante riflessione sull’imprevedibilità della vita.

AQUARIO (20 gennaio-19 febbraio): Con il trigono di Marte in Gemelli fino alla fine dell’anno, anche i doveri che Saturno congiunto ti può imporre si apprestano a indossare un sorriso o a trasformarsi in strane creature immaginarie, come quelle delle illustrazioni nel volume After man, The zoology of the future, che immagina il mondo animale dopo la scomparsa degli uomini sulla Terra. Del resto, come scriveva Derrida, “l’uomo è un animale mancante di sé”. Ecco, tra Marte che te la butta sul versante curiosità, e Saturno che te la gira sul versante innovazione ma con rigore, niente di più facile che dalla tua penna esca qualche creatura prodigiosa. A settembre hai ben due trigoni d’aria: Mercurio dalla Bilancia, che potenzia la tua inclinazione estetica, ammantando anche il bizzarro di grazie, e Marte dai Gemelli, che velocizza esponenzialmente la tua capacità da octopus di connetterti e assorbire informazioni. Se sei della prima decade hai anche il caldo sostegno di Giove in Ariete, per poter osare in libertà. Libertà, libertà, ti vedo già che abbracci il cielo riconoscente.
Un film per te: Les enfants des autres (I figli degli altri) di Rebecca Zlotowski. Storia di Rachel, una donna di quarant’anni, senza figli, che stringe un legame profondo con Leila, la figlia dell’uomo di cui s’innamora…

PESCI (20 febbraio-20 marzo): Per onorare la tua natura acquatica puoi sempre rivolgerti alla santa Muirgen (che significa nata dal mare). La leggenda irlandese che racconta la nascita del lago Neagh narra che Liban, mentre lottava per non affogare a causa della piena originatasi da un pozzo e che avrebbe poi formato il lago, si ritrovò trasformata in sirena. Siccome aveva nostalgia di casa, non si allontanava mai troppo dal lago. Alla fine, per salvare la sua anima, Liban venne battezzata Muirgen, e da allora la santa aiuta i fedeli ad accettare i bruschi cambiamenti di vita. Il tuo grosso cambiamento di vita è rappresentato dall’ingresso di Marte nei Gemelli, che nel suo intenso dinamismo mentale un po’ nervoso male si sposa con il tuo bisogno di immersioni oceaniche e snorkeling evasivo. A settembre hai anche Venere che dalla Vergine ti obbliga a un riordino emotivo, visivo, lavorativo senza troppe sbavature. Forse meglio vivere giorno per giorno, ritagliando all’universo magico un quarto d’ora serale.
Un film per te: Blonde, di Andrew Dominik con Ana De Armas nei panni di Marilyn – tratto dall’omonimo romanzo dell’immensa Joyce Carol Oates.

ARTICOLI CORRELATI