L’oroscopo di agosto e i nostri consigli di lettura estivi

Un oroscopo con i nostri consigli di lettura per quest’estate all’insegna del relax: tanti esordi clamorosi, tantissime scrittrici di talento – con i loro libri che celebrano la forza del femminile – e un piccolo omaggio al grande Roberto Calasso. Leggete il vostro oroscopo, ma anche tutta la nostra lista di libri… E buona estate!

ARIETE
 (21 marzo-19 aprile)

Agosto è senz’altro meno spumeggiante rispetto a luglio, perché i pianeti veloci passano in Vergine e Bilancia. Perciò il tono energetico si abbassa. Per te questo non è un problema, perché di energia ne hai da vendere: potresti addirittura metter su un banchetto stellare, con energia in pillole di diverse forme e colori per i tuoi amici dello zodiaco che sono spenti e proprio non riescono a prendere la vita con grinta. Restano gli appoggi importati di Saturno e Giove in Aquario: sempre all’insegna della libertà.

Devi solo prestare attenzione alla Venere opposta in Bilancia dal giorno 17. L’invito è a essere più composta – non troppo spericolata – nella seconda metà del mese… a non strafare: se vuoi dedicarti allo sci d’acqua, fallo nei primi quindici giorni. In ballo c’è la tua femminilità e il rapporto con la piacevolezza e l’armonia. Fai qualcosa di più per te in questo senso: la Bilancia ti chiede pace, armonia, forme raffinate, momenti selezionati e scelti, una cura attenta del tuo corpo, ma anche una visione delle cose logica, che all’impeto lascia un ruolo da comparsa. Senza sposare il suo perfezionismo – spesso controproducente – prova a esercitarti su una di queste cose. Allora l’opposizione potrebbe diventare la conquista positiva di qualcosa che, sebbene molto diverso da te, ti affascina. Esempio banale: anche se detesti le ballerine, preferendo i coturni, riusciresti a trovare una via di mezzo? Sul colore, scelta libera.

Il libro scelto per te è Un esperimento d’amore di Hilary Mantel (Fazi): un romanzo inedito dall’autrice della monumentale trilogia dei Tudor, che si allontana dalla narrativa storica per addentrarsi in territori contemporanei. Ambientato nella Londra degli anni Sessanta, narra le vicende di un gruppo di ragazze all’università: amicizia al femminile, drammi personali, crudeltà e amore, per una conclusione tragica che sorprende e sconvolge. Dal sapore forte, come piace a te.

TORO
(21 aprile-20 maggio)

Ad agosto va molto meglio: arriva la Vergine con la sua modestia e a te sembra la più bella e dolce di tutte le sorprese. Nonostante Giove e Saturno fiacchino ancora le tue forze, direi che puoi anche far finta che questo mese non esistano: in fondo le vacanze sono già di per sé stesse un regalo (anche se meritato nel tuo caso – o meglio, dovuto! –, visto l’anno non proprio facilissimo) e puoi rimandare le decisioni importanti a settembre…

E fallo imperativamente il prossimo mese soprattutto se sei della prima decade, perché con Saturno quadrato rischi davvero di sbagliare valutazione… Con Mercurio, Marte e Venere (quest’ultima per la prima metà del mese) in Vergine, tutto però ti sembrerà più chiaro, piano, facile, vicino a te, alla tua portata: praticamente confezionato per renderti felice. La potenza di un trigono è proprio questa: improvvisamente la coda si scioglie e si riprende ad andare, come se non fosse mai esistita! Tiri giù il finestrino della decappottabile e via, filando dritto con il sole in faccia, il foulard che svolazza e la sensazione, se non di libertà, almeno di abitudinarietà, per te valore fondamentale. Un agosto di ordine non rigoroso dunque, dove la tua morbidezza è come un pastello a cera, capace di restituire tutta la bellezza estiva con una nota materica avvolgente. Con Venere dalla tua, sei un prodigio di bellezza e praticità. Anche il relax appare organizzato e c’è ben poco spazio per la provvisorietà: solo così riesci a abbandonarti per davvero alla piacevolezza della vita, riflettendoci anche in modo filosofico.

Il libro scelto per te è un libro di poesie: Vita meravigliosa di Patrizia Cavalli. Se non conosci la grande poetessa umbra è arrivato il momento. Non aggiungiamo altro.

GEMELLI
(21 maggio-20 giugno)

Grrrrr… Al tridente di Nettuno in Pesci (che ormai non senti quasi più) si aggiunge qualcosa di stridente: Mercurio, Venere e Marte in quadratura in Vergine. In realtà, però, i veri conti li fai con Mercurio e il re della guerra, perché Venere dal 17 ti grazia passando in Bilancia, riaccendendo tutti, ma proprio tutti, i lumini sul mare, per una fine dell’estate all’insegna della comunicazione e di una femminilità al cubo.

Nei primi dieci giorni, cervello in sfolgorante tenuta con Mercurio in Leone: approfittane lì per portare a termine quello che devi con sicurezza. Poi potresti essere decisamente più nervosa. Gli amici, con Giove in Aquario, non mancano – e con Saturno in trigono potresti fare anche degli incontri estivi importanti (prima decade). A tratti però sentirai come una piccola lisca in gola, che proprio non ne vuole sapere di scendere. Potresti non partire per le vacanze con l’abituale leggerezza, ma con un pensiero ricorrente, un dubbio, qualche incombenza pratica che ti sovrasta, una vena malinconica che traspare dai tuoi occhi, celati da un paio di occhialoni divertenti. Non tutta la malinconia viene per nuocere, e a volte è importante fare come la Vergine, che trattiene il flusso delle cose, lo ferma, per prendersi cura con amorevolezza di un piccolo dettaglio, intrappolando lì dentro anche i pensieri negativi. Se frulli le ali come il martin pescatore, mantieni però lo sguardo vigile.

Il libro scelto per te è un omaggio alla grande avventura editoriale di Roberto Calasso, peraltro anche lui del segno dei Gemelli: abbiamo scelto per te Memè Scianca (Adelphi). Un memoriale intenso, in cui il padre racconta ai figli, che glielo hanno chiesto, quel che ricorda dei suoi primi dodici anni di vita, e di cui loro non sanno praticamente nulla.

CANCRO
(21 giugno-22 luglio)

Il regalo di cui ti parlavo è arrivato e scartandolo lo vedi in tutta la sua pratica intelligenza: si tratta del sestile di Mercurio, Venere e Marte, che entreranno in Vergine nel mese di agosto. Perciò proibito restare chiusa nel tuo guscio: hai tutto l’appoggio che ti serve per esplorare i dintorni o partire per qualche nuova destinazione.

La bussola non la perdi, le emozioni non ti sovrastano, ma riesci a incanalarle bene nell’argine prontamente offerto dalla Vergine, che impedisce anche alla tua indolenza di fare la parte del pesce grosso. Attivata da questo aspetto, dimenticherai per un momento il cuscino – potrai sempre rifarti in qualche hotel del sonno di ultima generazione, quando sarà il momento – per lanciarti in qualche attività che finalmente funge da giusto contraltare della tua parte lunare, immaginativa ed emotiva, facendoti trovare il giusto terreno fertile – l’humus vergineo – per esprimerti e avere un riscontrare più tangibile del solito. Oppure srotoli un grande foglio con tutti i progetti che all’improvviso, se non di immediata realizzazione, riesci a vedere con più chiarezza. Sei come Il geografo di Vermeer, e la mappa stavolta non è solo quella del cuore. Anche perché la Venere in Bilancia, quadrata nella seconda metà del mese, potrebbe importi in questo ambito una revisione critica: sei stata brava, buona e giusta? Cosa puoi correggere, anche in come appari agli altri? Se preso in maniera costruttiva, senza rigidità, la riflessione imposta da questa Venere potrebbe farti avanzare di un altro passo verso la consapevolezza di te.

Il libro scelto per te è Ritorno all’isola delle donne, di Molly Aitken (Garzanti): raffinato, potente e intenso. Un romanzo d’esordio intelligente e suggestivo che indaga la natura dei legami familiari e l’ambiguità intrinseca al rapporto tra una madre e una figlia. È scritto con prosa ipnotica e allo stesso tempo pungente, affinata dalla rabbia e dal desiderio di indipendenza. Perfetto per te.

LEONE
(23 luglio-23 agosto)

Mercurio in congiunzione ancora per i primi dieci giorni del mese, mentre nella seconda metà hai Venere in Bilancia in sestile. Se non si considera l’opposizione di Giove e Saturno, in realtà non ti va male. La Venere, soprattutto, potrebbe farti dimenticare per qualche tempo le fatiche, facendo riscoprire la stanza dei tesori sepolti nel castello, quelli che non sai nemmeno di avere.

Avrai più voglia di circondarti di cose belle, di stare fuori dai tatticismi e da questa guerra di logoramento a cui l’opposizione dell’Aquario ti destina. Il cielo di agosto non è bellicoso, i pianeti hanno voglia anche loro di vacanza, tra i veloci prevalgono Vergine e Bilancia, che di elmetti non ne vogliono proprio sapere. Approfittane. Magari la tua sarà un po’ meno aurea del solito, un po’ meno all’insegna del lusso, ma di certo con questa Venere in Bilancia, con questa vestale del gusto, non ti mancheranno i momenti piacevoli circondata dal bello o da uno specchio. Potrebbe mancarti la buona compagnia magari, con Saturno che amplifica il tuo senso di solitudine e ti rende più seria del solito (prima decade) e Giove che ti impone il distacco anche quando non vorresti. È tempo forse per meditare, per ricordarti il cerchio magico del Sole che porti dentro, tu che sei il raggio più bello, tu che, nella tua stagione, non puoi che essere rigogliosa.

Il libro scelto per te è un romanzo di rara intelligenza e ironia, per farti scordare questi mesi passati, non proprio all’acqua di rose: L’ultima provincia di Luisa Adorno (Sellerio). In bilico tra autobiografia e romanzo – uscito per la prima volta nel 1962 e riproposto in nuova veste in queste settimane – è ambientato nel meridione d’Italia e restituisce il ritratto dolce amaro di una famiglia siciliana, sullo sfondo di un’Italia burocratica e conformista. Divertentissimo e attuale, perfetto per la tua estate.

VERGINE
(24 agosto-22 settembre)

Tutto in congiunzione: Mercurio, Venere e Marte (quest’ultimo tutto il mese). Posto che non ci sono nemici all’orizzonte, il nemico potresti essere tu. Capire il valore della congiunzione in parte significa anche fare i conti con il proprio doppelgänger. Potresti ritrovarti nel Mercurio in Vergine che ti elenca nevrastenicamente le attività giornaliere da svolgere, o nella Venere che ti guarda con aria da Cenerentola abbacchiata…

… e che non si sente pronta per la festa a bordo piscina, oppure nel Marte in Vergine che spacca il capello in quattro su un dettaglio apparentemente insignificante – e guai a non scegliere con cura le parole: se le sbagli, parte una polemica di un’ora sulla semantica. Oppure potresti ritrovarti nel Mercurio in Vergine che organizza la vita a tutto il condominio in modo eccellente, nella Venere in Vergine che mostra un lato erotico inaspettatamente disinibito, nel Marte in Vergine che mette tutti sull’attenti ripartendo i compiti. Ad agosto sarai confrontata a te stessa: quanto andrai veloce? Quanto ti sentirai libera? Quanto ti piacerai e poi, da ultimo, quanto saprai rilassarti? Tante domande che forse con il tuo bisogno di esattezza riterrai troppo generiche, ma che puoi tranquillamente formulare meglio, circoscrivendole e soprattutto agganciandole di più alla realtà.

Il libro scelto per te è La tigre di Noto di Simona Lo Iacono (Neri Pozza). Narra la storia di Anna Maria Ciccone – donna e scienziata vissuta in un’epoca ostile, in un tempo d’invincibili pregiudizi e barbarie totalitarie. Come ha scritto Lara Crinò su Robinson, il romanzo descrive bene «la meravigliosa, crudele solitudine di chi sa, fin da subito, che non sarà capace di accontentarsi né di essere come gli altri». Siamo certe che l’amerai.

BILANCIA
(23 settembre-22 ottobre)

Se hai fatto la leonessa nel mese di luglio, ad agosto puoi staccare anche sul versante performativo e tornare alla tua abituale compostezza venusiana che, senza troppi slanci e con la tua visione lucida, quasi geometrica, dispensa le sue grazie a chi ti sta accanto. Venere nel tuo segno da metà mese, pianeti veloci nella vicina e consonante Vergine.

Non è un agosto con un cielo infuocato da venti di guerra. Puoi rilassarti, c’è solo Plutone che incombe, con il suo plotone, su alcune dell’ultima decade, che però ormai dovrebbero aver capito l’antifona: rimanere presenti e, se si sprigionano desideri, irresistibili come profumi, più che affrontarli con rigore è bene accettarli, trovargli uno spazio di confort, una sala del museo privato dove appenderli al muro. Le vacanze, insomma, scorrono e la pace finalmente la puoi sentire, la vedi guardando il mare calmo della sera, la trovi nei riflessi del lago, sulle fronde degli alberi in montagna. Questa è la dimensione che piace a te, armonica, dove a guastare la quiete c’è solo qualche momento di indecisione, qualche dubbio, qualche piccolo senso di colpa. Adesso, però, puoi dimenticare anche questi ostacoli minuti, e davvero riposarti, ricaricarti e, soprattutto, con i trigoni dell’Aquario, divertirti, stare in compagnia, sentirti pienamente parte del tuo elemento, l’aria, che si solleva da terra e… va.

Il libro scelto per te, che adori l’arte più d’ogni altra cosa al mondo, è una novità del catalogo Taschen: Frida Kahlo. The Complete Paintings, che raccoglie 152 opere, decine di fotografie inedite e altrettante commoventi lettere di Frida. Una biografia illustrata semplicemente meravigliosa, mai vista prima.

SCORPIONE
(23 ottobre-21 novembre)

L’aculeo si mette l’abbronzante e si butta sulla sdraio. Ad agosto cambia decisamente la musica rispetto a luglio, perché tutti i pianeti veloci sono tuoi alleati, e in ogni caso non ti disturbano. Mercurio, Venere e Marte entreranno in Vergine, lasciando che la tua intelligenza spazi, s’incarni, si esprima al meglio, senza nulla di intentato. Devi solo prestare attenzione ai primi dieci giorni del mese…

… con Mercurio ancora quadrato in Leone e i pianeti in Aquario sempre avversi: attenta alle intemperanze e ai giochi di potere estenuanti, che poi potrebbero compromettere la serenità delle vacanze. Anche sul lavoro, non ostinarti in lotte senza senso. Rimanda tutto a settembre. Se sei riuscita a non far saltare la mina il mese scorso, perché farlo adesso che il cielo ti sorride e i pianeti in Vergine sono come un balsamo per i tuoi scatti di rabbia? Niente sfide in agosto per te, niente rischi. I pianeti in Vergine ti riportano a una dimensione del quotidiano positiva. Ritrovi i piaceri delle piccole cose, prendi gusto anche nel fare, per una volta, quello che fanno tutti. Puoi anche stare a mezz’ombra, non ti si chiede la piena luce, e la prudenza con gli sgambetti dell’Aquario è bene mantenerla, perché se arriva con la compagnia del muretto potrebbe metterti alla gogna. Mantieniti nel tuo, nel piccolo, nella bellezza nascosta in una tazza di caffè e in un giornale la mattina presto, magari su una terrazza, quando tutti ancora dormono.

Il libro scelto per te è senza ombra di dubbio un giallo. Se non li conosci, prova a leggere i libri Ilaria Tuti (Longanesi): in particolare l’ultimo, Figlia della cenere. La protagonista è sempre il commissario Teresa Battaglia, che segue un’indagine mozzafiato capace di conquistare anche i lettori più avversi al genere. Altrimenti buttati su Vicolo cieco di Sara Paretsky (Minimum Fax).

SAGITTARIO
(22 novembre-21 dicembre)

Ti salvi, ad agosto, grazie a una serie di incastri per cui lo stuolo di pianeti in Vergine, Mercurio, Venere, Marte, diventa aggirabile. Vado sul pratico: Nei primi dieci giorni c’è Mercurio in trigono in Leone, perciò riesci a essere rapida nelle decisioni e a non perdere il tempismo, ma Venere e Marte sono quadrati in Vergine: innanzitutto non perdere la pazienza, perché è possibile che ci sia qualcosa da ridimensionare.

Nella seconda decina, ti salva l’ingresso di Venere in Bilancia in sestile: se non altro fisicamente l’estate ti fa bene, la bellezza non ti manca, le tue gambe sono invidiate da tutta la riviera – sempre e comunque. Ultimi dieci giorni, Mercurio e Marte sempre in quadratura, contrari: è come se tentassi di chiudere una valigia da dieci chili dopo averla riempita con venti: i conti non ti tornano, e la tua corsa, nel quotidiano, è rallentata da piccoli imprevisti: ti si rompe il frullatore, ti si macchia il vestito, sbagli la compilazione di un modulo e lo devi rifare trenta volte, pensavi che l’albergo prenotato avesse una cucina vegetariana e invece ti servono sardine anche a colazione. Cose così, non tanto importanti, ma seccanti nella quotidianità. Imperativo essere fluida, sgusciante e furba.

Il libro scelto per te è un esordio straordinario, sulla bocca di tutti: Capelli, lacrime e zanzare di Namwali Serpell (Fazi). Una coloratissima saga familiare intrisa di atmosfere che ricordano Cent’anni di solitudine, in cui mille piccole storie – una più bella dell’altra – si uniscono per dare vita alla storia della nascita di una nazione: lo Zambia. Ti farà scoprire un posto nuovo e lontano, come piace a te.

CAPRICORNO
(22 dicembre-19 gennaio)

Se escludiamo Venere in Bilancia dal 17, con cui torni un po’ a irrigidirti, in cui la logica diventa imperante e la femminilità intransigente, per il resto la tua estate va a gonfie vele. Anche se per te forse è un’immagine troppo aerea, perché questo sarà un mese solido, compatto, in cui le esperienze che farai saranno più che tridimensionali.

Un agosto all’insegna della tangibilità, della messa a terra, della costruzione, ma anche delle cose semplici, dei piaceri nascosti nelle piccole cose, nei piccoli gesti. Stavolta riesci a soffermarti, riesci a posare lo sguardo, quasi ad incantarti. Ma riesci anche a riparare la moto da sola, se occorre. Scriverai un bel resoconto sul tuo diario personale al rientro dalle vacanze, forse. Certo, con tutti questi pianeti operosi in Vergine, magari ti viene anche la tentazione di lavorare, di approfittare di questa chiarezza d’intenti, di questa capacità di concentrarti quando serve, di avere la modestia verginea di capire se e dove c’è qualcosa che non va. La differenza, con un trigono così, è che la fatica non la senti, la lasci a casa insieme a quel paio di scarpe inutili per il tuo on the road. Non hai bisogno di sforzarti, perché con tutti questi pianeti in segni di Terra (ci sono anche Urano e Plutone), ti senti a casa ovunque.

Il libro scelto per te, che sei una lettrice avida ed esigente, e che ami le scelte di qualità, è un inno all’emancipazione femminile: Il canto di Calliope di Natalie Haynes (Sonzogno). L’autrice attinge a fonti antiche (anche le meno note) per rivisitare una delle più grandi narrazioni di tutti i tempi, facendoci palpitare di commozione accanto a leggendarie eroine, e trasmettendo il sentimento vivo di come la guerra di Troia e la sua epopea appartengano alle donne non meno che agli uomini.

AQUARIO
(20 gennaio-19 febbraio)

Puoi sostituire gli anonimi occhiali scuri che il mese scorso avevi utilizzato per sfuggire ai dardi leonini con qualcosa di più originale e bizzarro. Nel cielo di agosto, il Leone lo vedi solo per i primi dieci giorni, con l’opposizione ancora di Mercurio: d’obbligo la ponderatezza, non essere irriflessiva, non farti prendere da smanie di nessun tipo, non arrabbiarti – ti arrabbierai – e, soprattutto, se ci riesci non essere troppo insofferente.

Poi va meglio, con i pianeti in Vergine che non ti sostengono ma nemmeno ti disturbano troppo. Se Urano non ti fa arrivare – con un’onda che sembra allegra e giocosa – un bel sasso sul piede, e se la congiunzione di Saturno non ti fa accigliare troppo (o pensare di continuo ai doveri o alle cose che necessitano di una revisione) non te la passi male. Puoi decidere d’inventare qualcosa, o anche di raccogliere semplicemente le idee… e anche di raccoglierti, di darti il giusto valore, di riportare al centro la tua visione così libera e quel respiro di cui proprio tutti abbiamo bisogno di questi tempi. I tuoi amici ti adorano per questo.

Il libro scelto per te è Il mostruoso femminile di Jude Ellison S. Doyle (Tlon): un saggio sulla natura selvaggia della femminilità che viaggia tra mito e letteratura, cronaca nera e cinema horror, mostrando la primordiale paura che il patriarcato nutre da sempre nei confronti delle donne. Un viaggio ammaliante, imprevedibile e originalissimo (proprio come te), alla scoperta oscura della potenza delle donne.

PESCI
(20 febbraio-20 marzo)

Ad agosto imparerai a capire che in te c’è anche un po’ del segno opposto. Potrebbe essere un mese un po’ difficile, perché il tuo balcone sull’infinito, con i pianeti in Vergine, potrebbe ridursi a un balcone sulla corte interna di un palazzo qualunque, con tanto di bidoni della spazzatura… perfettamente allineati però, e con niente lasciato al caso. Tutto ordinato e perfetto con la Vergine, ma anche un po’ tutto spoglio.

Nella sua quotidianità, apparentemente così insignificante, fai fatica a ritrovarti. In realtà un anello di congiunzione c’è: anche la Vergine ha una visione in un certo senso mistica, solo che ritrova quello che di più sacro ci possa essere nelle cose di tutti i giorni, in un filo d’erba, in un uccellino che cinguetta, negli stampi per fare i biscotti ereditati dalla nonna. Tu non sei in realtà così distante, solo che tu parti dall’infinito per arrivare al filo d’erba. Ti può servire quindi, quest’opposizione, a conflagrare di più con la materia. Non sarà magari facile avere Mercurio, Venere (solo la prima metà del mese) e Marte che ti dicono: non distrarti, non partire con l’immaginazione, stai qui, vivi questa dimensione del presente. Se riuscirai a farlo, ti porterai a casa un’esperienza. Una bella esperienza. Non scriverai le parole evasione, sogno, fantasia sul tuo diario, questo no, ma magari le parole acciottolato, rena, bagnasciuga, ombrellone, baita, ortica: e tutte queste parole saranno straordinariamente piene, perché pienamente vissute.

Il libro scelto per te è Il mondo è un alveare di Joan Harris, l’autrice di Chocolat. Un romanzo originalissimo e di indiscutibile forza narrativa, che la stampa ha già definito un piccolo capolavoro. Il libro racchiude un universo di opposti, dove la parola è una forza in grado di plasmare la realtà che ci circonda e di renderla intellegibile. Perfetto per evadere dalla realtà, come ami già fare poiché intrinseco alla tua natura. 

  • Illustrazioni di Azzurra Galatolo

ARTICOLI CORRELATI