Vuoi ricevere la nostra newsletter? Iscriviti

Gli oli per il viso (e per il corpo)

Gli oli per il viso (e per il corpo) sono veri e propri unguenti dal potere restitutivo.

Noi ne utilizziamo diversi tutto l’anno, ovviamente anche d’estate – stagione in cui la pelle è messa a dura prova dal caldo, dalla salsedine, dal cloro e/o da beauty routine ridotte al minimo indispensabile – spesso abbinati a benefici automassaggi effettuati con il gua sha di quarzo rosa o con il rullo di giada, che restituiscono subito al viso un aspetto più sano e luminoso.

Le texture di questi prodotti cosmetici non sono necessariamente pesanti e, contrariamente a quanto si crede, non lasciano spiacevoli tracce untuose: i migliori oli sono infatti dermoaffini e vengono riconosciuti dalla pelle come simili e compatibili. Piuttosto, restituiscono la sensazione di una pelle setosa e compatta, gradevole al tatto e alla vista.

In commercio ne esistono tantissimi, proposti combinati tra loro o in formulazioni pure. Noi vi consigliamo come sempre di sperimentare, per trarre il massimo vantaggio dalle proprietà di ognuno e trovare il più adatto a voi e alle vostre esigenze.

Tra i più celebri, per esempio, ci sono senz’altro l’olio di argan e di mandorle dolci, ma vi abbiamo già parlato anche delle virtù dell’olio di avocado, dell’olio di cocco, dell’olio di rosa mosqueta, dell’olio di canapa e del nostro amato squalene, ricavato dall’olio d’oliva.

Amiamo gli oli perché contengono principi attivi più concentrati, e di conseguenza più efficaci, ma anche perché offrono moltissimi altri vantaggi… Per esempio?

• Ne bastano pochissime gocce (tre o quattro se utilizzati da soli, un paio se combinati all’abituale crema viso o corpo, per renderla più confortevole e darle un boost di sostanze idratanti, nutrienti, rigeneranti e riparatrici).

• Solitamente hanno un ottimo rapporto qualità/prezzo (anche perché durano tantissimo!).

• Vanno bene per tutti: ottimi per le over 35/40, sono perfetti anche per le più giovani, perché contrastano la secchezza e l’inaridimento della pelle, soprattutto in certi periodi dell’anno. Sono adatti anche anche a chi ha la pelle mista o grassa: alcuni, in particolare (per esempio l’olio di nocciola!), aiutano infatti a regolarizzare la produzione di sebo. Provare per credere!

• Possono essere utilizzati anche per realizzare velocissimi ricette fatte in casa: noi amiamo gli scrub gentili a base di zucchero o sale grosso (per esempio questo), ai quali uniamo l’olio di cocco oppure d’oliva, ma anche quello di rosa canina.

* Beauty tip: non commettete l’errore di applicare l’olio direttamente sulla pelle. Versatene piuttosto qualche goccia sul palmo della mano e massaggiate delicatamente (NON come quando vi lavate il viso, ma con movimenti e tocchi più lenti e leggeri, che vanno dal basso verso l’alto e dall’interno verso l’esterno), in modo che il calore e il massaggio permettano all’olio di penetrare in profondità.

** Extra tip: applicate l’olio sulla pelle leggermente umida, dopo il bagno o la doccia, dopo aver spruzzato l’acqua termale o dopo aver applicato il tonico: in questo modo potrà penetrare a fondo e più velocemente, e i suoi effetti saranno migliori.

Olio illuminante Superberry Hydrate and Glow di Youth to the People, foto di Violante Passadore per MUSA

Se invece volete scoprire quali sono gli oli che stiamo utilizzando in questo momento, leggete qui.

♥ A cura di MUSA