Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on whatsapp

Parliamo di Bakuchiol: l’alternativa vegetale al retinolo, per le pelli più sensibili

La vitamina A, presente in cosmetica nella sua forma alcolica conosciuta come retinolo, è da sempre identificata come la vitamina d’eccellenza nel trattamento di prevenzione dell’invecchiamento cutaneo. Ad oggi però esiste una sua comprovata alternativa vegetale: il Bakuchiol.

Il Bakuchiol è un ingrediente estratto dai semi e dalle foglie della pianta indiana Babchi (Psoralea Corylifolia), usato già da tempo nei trattamenti ayurvedici e nella medicina tradizionale cinese, per la sua azione antibatterica e antiossidante.

Perché parliamo del Bakuchiol solo ora?
Tutto è cambiato grazie a uno studio del 2019 pubblicato sul British Journal of Dermatology che ha confrontato l’effetto cosmetico del retinolo e del Bakuchiol su 44 volontari durante 12 settimane di trattamento.

Dopo tre mesi, i risultati sono stati i seguenti:
• i due ingredienti migliorano l’aspetto delle rughe
• i due ingredienti riducono l’iperpigmentazione cutanea
il Bakuchiol, rispetto al retinolo, non è fotosensibilizzante ed è meno irritante

Ma non finisce qui! Il Bakuchiol presenta anche un’azione antibatterica, antiossidante e antinfiammatoria (ben riconosciute dalla medicina tradizionale cinese). Grazie a tutte queste proprietà si può trovare in molti cosmetici indicati per trattare l’acne, i segni d’espressione e le macchie.

È una valida alternativa al retinolo? SÌ!
Il Bakuchiol presenta le stesse proprietà della vitamina A, senza gli effetti indesiderati di quest’ultima come possono essere la secchezza, l’irritazione e la sensibilizzazione cutanea.

Per chi e quando è indicato il Bakuchiol?
• per una cute sensibile
• può essere sempre usato in qualsiasi periodo dell’anno, sia di mattina che di sera

Il Bakuchiol sostituirà il retinolo? NO.
Sebbene le proprietà e i vantaggi del Bakuchiol rispetto al retinolo siano evidenti, è pur vero che l’efficacia della vitamina A è confermata in diversi studi, mentre sono ancora poche le pubblicazioni scientifiche per quanto riguarda il Bakuchiol.

Vi lascio con una curiosità: il Bakuchiol viene definito «l’alternativa vegetale al retinolo» nonostante la sua composizione chimica sia completamente diversa. Non vi è alcuna somiglianza strutturale con i retinoidi, ma solo funzionale!

ARTICOLI CORRELATI