Vuoi ricevere la nostra newsletter? Iscriviti

Come si sceglie un profumo?

Questo articolo è stato concepito e scritto molto prima che la situazione che stiamo vivendo ci travolgesse. Lo pubblichiamo oggi (primo giorno di primavera e Giornata Nazionale del Profumo) inserendo comunque una lista di negozi fisici – ai quali torneremo –  e una di negozi online, dai quali è possibile acquistare profumi e campioncini. Lo facciamo anche e soprattutto nella speranza di dare una mano alle piccole attività (generalmente tutte le profumerie di nicchia lo sono) che saremmo felici di poter supportare anche in questo momento.

Vi consigliamo comunque di fare shopping con coscienza, consapevoli del momento, ma ci auguriamo anche di potervi dare in qualche modo un abbraccio virtuale e uno stimolo a imparare qualcosa di nuovo, che può alleggerire la mente e il cuore.

Maria Host-Ivessich e alcuni dei suoi profumi 🙂

Ma torniamo a noi e partiamo dall’inizio: come si sceglie un profumo?
Avvicinandosi al mondo del profumo, qualche volta, ci si può sentire sopraffatti. Questo può accadere sia a chi è alla ricerca della «fragranza della vita» – da comprare e ricomprare negli anni, facendola diventare quasi una firma –, sia a chi desidera incominciare a costruirsi un piccolo (o grande) guardaroba.

Le possibilità sono così tante che può capitare di non sapere da che parte cominciare, né come muoversi. Ecco dunque alcuni consigli che spero possano esservi utili.

Per prima cosa: fate tanta ricerca. Un buon profumo è come un buon vino, o persino un buon film: ci si può innamorare subito – e va benissimo anche fermarsi qui – ma conoscendo le basi, i motivi e i meccanismi che ci spingono ad apprezzarlo, impareremo ad amarlo ancor di più e da diversi punti di vista. Approfondendo l’argomento, infatti – come accade per tutte le cose – si capiscono e si sviluppano meglio i propri gusti.

• Fate tutte le ricerche che volete su internet (e non), leggete e ascoltate i pareri di tutti, ma poi metteteli parte: il profumo poi dovrete indossarlo voi e non c’è niente di più personale!

• La cosa più bella di questo settore è che non esiste giusto o sbagliato, in o out (esistono i trend, ma ne parleremo): se per comprare un profumo vi baserete solo sullo stile di qualcun altro o vi lascerete influenzare troppo dal marketing e dall’allure di un brand (oppure al contrario: se vi imbarazzerete all’idea d’impazzire per il profumo di una teen idol) perderete tutta la bellezza e il divertimento di questo mondo magico.

fragrantica.com: se avete già incominciato a fare ricerche in rete, probabilmente sarete capitate su questo sito. Ottimo! Conoscere le piramidi, ovvero la lista d’ingredienti che compongono i vostri profumi preferiti, vi aiuterà a capire che cosa contengono e questo è un davvero un buon inizio. È possibile, però, che le note che indossate ora non siano quelle che scegliereste di nuovo fra mille, e anche che le piramidi non siano attendibili. Perciò: attenzione! Leggete tutto – compreso questo articolo – con occhio critico.

Annusate, annusate e annusate ancora, quanto più possibile e ogni volta che potete.

Ho finito la mia piccola predica e passo ai consigli concreti: come si prova un profumo?

L’ideale per me (quando potremo ricominciare a uscire) è andare in un centro commerciale o in un concept store ben fornito, dove annusare in tutta tranquillità. Se avrete la fortuna d’incontrare una persona preparata, capace di guidarvi con competenza, sarà un’esperienza meravigliosa, ma qui stiamo partendo da un foglio bianco e vogliamo evitare pressioni.

• Incominciate provando le essenze sulle mouillette (quelle striscioline di carta rettangolari presenti ovunque e fatte apposta per spruzzarci sopra i profumi).

• Solo quando qualcosa vi convincerà, passate alla pelle, dove spesso la fragranza cambia leggermente, mischiandosi con il vostro pH.

• Solitamente si consiglia di non provare più di cinque fragranze, e di aiutarsi con i chicchi di caffè (anche questi sono spesso messi a disposizione nei negozi) che aiutano a disabituare il naso agli odori. Io personalmente tendo a disobbedire alla regola e arrivo letteralmente a puzzare, immune a qualsiasi trucchetto per ingannare l’olfatto. Perciò sento di potervi dire anche di far ciò che più vi aggrada.

Una volta che avrete trovato la fragranza che vi rapisce… è fatta! Scherzo. Giù le mani. Esiste una regola d’oro che alcuni commessi tendono a far finta di non conoscere: non si compra mai un profumo la prima volta che si annusa. La piramide di note si sprigiona man mano, aprendosi, e ci sono alcuni fattori (per esempio: il tempo che il profumo ha trascorso sotto le luci del negozio o anche il caldo e il freddo delle condizioni climatiche esterne) che incideranno molto sul risultato. Non solo: i marchi più popolari contano molto sulla spesa d’impulso, quindi lavorano particolarmente sulle note di testa (per non parlare del profumo sul tappo: c’è anche chi compra i profumi annusandoli così e i brand l’hanno capito).

Aspettate, fatevi un giro, prendete una boccata d’aria e chiedete un campioncino da portare a casa. Poter riannusare con calma è il modo più valido per capire se il nuovo jus (profumo) vi piace dall’inizio (note di testa), al picco massimo (il cuore) fino alla fine (note di fondo). È importante anche per decidere, cosa molto importante, se vi aggrada il suo sillage, ovvero la scia (se e quando c’è). Un consiglio: provate a salire in un ascensore affollato. Se tossiscono tutti non è un buon segno…

Quando sarete sicure, è fatta davvero! Avrete trovato un nuovo amico per la vita, un asso nella manica per il vostro mood, un’arma di seduzione letale o semplicemente il compagno di una nuova stagione della vostra vita, pronto a legarsi a ricordi e atmosfere.

Ricapitolando. Ecco quali sono gli errori da evitare:

1. Non comprate un profumo la prima volta che lo annusate. In qualche fortunato caso può anche rimanere così com’è, ma spesso è come innamorarsi al buio, in una discoteca. Parlo per esperienza (in entrambi i casi).

2. Non cedete alle pressioni e alle lusinghe dei commessi: né al timore che vi possono incutere i più preparati (che incontrerete nei negozi di profumi di nicchia) , né a chi insiste per rifilarvi l’ultima novità. State comprando una cosa molto personale e avete tutto il diritto di pensarci su o di desiderare altro! Capiranno.

3) Attenzione al pH della vostra pelle… e a cosa vi piace su voi stesse: non comprate subito un profumo perché l’avete sentito su un’amica o una conoscente. Anche in questo caso potreste essere fortunate, ma la chimica della pelle può cambiare molto da persona a persona. Potreste rendervi conto che quello che vi affascinava era solo un’idea, o il modo in cui qualcun altro portava un certo profumo. Insomma, potrebbe trattarsi del classico «Bello! Ma non su di me».

A dire la verità, tutto quel che avete appena letto è stato scritto da una persona che ha comprato un profumo online dopo aver letto una recensione (diceva «sexy milkmaid» e per una volta era azzeccata). Quella stessa persona è tornata nel suo negozio preferito con tre campioncini provati per un mese intero e ne è uscita con un quarto… Questo per dirvi che alla fine si tratta di una specie roulette russa, per la quale dobbiamo assumerci anche qualche divertentissimo rischio – altrimenti che gusto c’è?

Profumerie online:

www.profumee.com 
(codice MEE10 per il 10% di sconto sui campioncini)
• www.stregadelcastello.it
www.profumeriagini.it 
(servizio sample kit: cofanetto di cinque tester a scelta a 30€ fissi)
www.parfumkafe.it 
www.tabaccheriadellaportaonline.sm
(commerciali scontati e opzione nobox – tester usati poco– interessante)
studiolfattivo.it
(set di tester super DEAL… peccato non sia al momento disponibile!)
www.sacrocuoreprofumi.it 
(selezione di marchi vastissim)
www.profumeriaideale.com 
(sconti spesso interessanti)
maisonduparfum.it
(servizio campioncini)
profumeriasolomita.it 
(splendida selezione di profumeria artistica)
Profumerie Liberti
Profumeria la Crisalide 
fragrancesamplesuk.com
Officina delle Essenze (Profumissime)
Profumeria Alessandra
bottega1911.com 
Lebeau Perfumery
pureshop.it
plentiness
Hermetica
(profumi molecolari)
www.giacomomasucci.com
(no tester, ma selezione profumi e skincare interessante)
www.profumeriajoli.com
(profumeria in maggior parte commerciale con una selezione «introvabili» interessante – profumi discontinuati, rimasti in magazzino)
www.profumitesterstore.com
www.ausliebezumduft.de
 50-ml.it

Profumerie fisiche di Milano: 

British Box
zhor.it
www.ylangylang.it (Milano)
www.olfattorio.it
www.cale.it
www.mazzolari-milano.com
www.averyperfumegallery.com
Douglas
Desiree
• Profumeria Oggioni
Profumeria Lorenzi

Per un’ulteriore lista date un’occhiata qui.

♥ A cura di Maria Host-Ivessich
Regista commerciale di professione, ha una passione nerd per i profumi e un'altra (meno nerd) per la lingerie.