Vuoi ricevere la nostra newsletter? Iscriviti

CC Cream

Proseguiamo il nostro viaggio nel mondo del make-up, alla scoperta delle basi per il viso, con quella che potremmo definire l’evoluzione della BB Cream. Anche in questo caso si tratta di un prodotto dall’anima duplice: da un lato piacevolmente idratante e dall’altro correttivo, con l’aggiunta di un complesso anti-inquinamento che lo rende perfetto per affrontare le metropoli più trafficate.

Ovviamente stiamo parlando della CC Cream (acronimo di Color Control Cream) e, in particolare, della CITY CC Anti-Pollution di MÀDARA.

Illustrazione di Cinzia Zenocchini

Màdara non è solo il nome locale di un fiore selvatico (il Galium Verum) che cresce indisturbato nelle campagne baltiche, rigogliose e selvagge, ma anche quello di un brand cosmetico bio-certificato nato proprio a Riga – in Lettonia – grazie alla passione e allo spirito imprenditoriale di quattro amiche: Lotte, Liene, Zane e Paula. Erbe nordiche dalle proprietà tutte da scoprire, oli vellutati, frutti nutrienti e bacche ricche di vitamine sono gli ingredienti principali dei loro prodotti, creati mettendo insieme le antiche tradizioni di una cultura lontana con un approccio al beauty moderno e internazionale.

Devo ammettere (mea culpa!) che prima d’ora non avevo mai usato una CC Cream. Un po’ perché, ahimè, non riesco ad arrivare proprio dappertutto e un po’ perché, ingenuamente, non pensavo potesse discostarsi più di tanto dalla sua predecessora, a cui sono tanto affezionata. Ebbene, dopo diverse settimane di prove e controprove, test e considerazioni, ammetto di essere rimasta piacevolmente colpita.

Ci sono caratteristiche in comune, come la coprenza leggera, l’applicazione facile e veloce e un «effetto glow» che personalmente adoro, ma anche qualche differenza. La CC Cream è pensata, infatti, per essere più nutriente, nascondere discromie (come macchie scure e rossori) e proteggere la pelle dagli agenti esterni.

Per quanto riguarda il packaging, la CITY CC di MÀDARA si presenta in un tubetto di plastica contenente 40 ml di prodotto – una quantità maggiore rispetto alla media – con un sottile beccuccio erogatore.

Leggendo l’INCI del prodotto balzano subito all’occhio ingredienti preziosi come il succo di aloe vera (un potente antiossidante naturale che stimola la produzione di collagene) e l’acido ialuronico, che idrata a lungo e in profondità. L’ossido di zinco, invece, svolge la funzione di filtro solare contro i raggi UVA e UVB: mi raccomando, non scordiamoci che la pelle va protetta anche dal sole che, con la fine dell’inverno, si fa man mano più invadente.

Come anticipato, la formula è altresì arricchita dal complesso OAK-AOX che aiuta a proteggere la cute dai metalli pesanti e dalle particelle sottili presenti nell’aria e che, afferma il brand, è ben 18 volte più antiossidante rispetto allo standard (BHA).

Unica pecca? La CC City è disponibile in solo due colorazioni, light e medium beige. Un range decisamente ridotto, lo sappiamo, ma mentre aspettiamo che venga ampliato consigliamo a tutte le donne di città di darle una chance… Non vi deluderà!

BEAUTY TIP: qualora si necessitasse un ritocchino in più, il mio consiglio è di applicare un buon correttore. In questo periodo sto apprezzando particolarmente il Certified Organic Perfection Concealer di Inika, che con la sua texture impalpabile e la consistenza cremosa – oltre alla combinazione di ingredienti naturali e nutrienti –, viene in aiuto nascondendo occhiaie, macchie e rossori.

♥ A cura di Camilla Piccardi
Diplomata al liceo artistico e laureata in scienze della comunicazione, oggi lavoro per diverse realtà editoriali on e offline. Mi vengono bene due cose: scrivere e sperimentare beauty da autodidatta. Il risultato? Ora mi trovate su MUSA a dispensare consigli utili, ma non richiesti.