Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on whatsapp

SLUGGING: il beauty trend di cui tutti parlano, per trattare le pelli secche

Che cos’è lo slugging? Il beauty trend che ha spopolato negli ultimi mesi su TikTok è un trattamento di bellezza consigliato per combattere problemi di secchezza e disidratazione della pelle, che vede come protagonista la vaselina – utilizzata per impedire l’evaporazione transepidermica dell’acqua e favorire la ricostruzione della nostra naturale barriera protettiva durante il sonno.

La cute è naturalmente rivestita da un sottile strato protettivo: il film idrolipidico – formato da lipidi (95%) e acqua (5%) – che va preservato per le sue importanti funzioni protettive. Per impedire la disidratazione dell’epidermide (primo strato della cute) in cosmetica vengono formulati innumerevoli prodotti idratanti – che presentano un mix di ingredienti umettanti (glicerina, urea, acido ialuronico), emollienti (ceramidi, olio di jojoba) e occlusivi (vaselina, burro di karité) –… Ma se c’è bisogno di un aiuto extra, la pratica dello slugging può aiutare.

• In che cosa consiste il metodo dello slugging?
È presto detto: basta applicare uno strato di vaselina (idratante occlusivo) sul viso prima di andare a dormire.

Benché si tratti di un ingrediente derivato dal petrolio (e quindi osteggiato da chi preferisce fare scelte più ecologiche), la vaselina può portare grandi benefici, contribuendo a contrastare la disidratazione e a ricostruire la barriera protettiva durante il sonno. L’importante è applicarla sulla cute perfettamente detersa e idratata.

N.B.: il detergente e la crema idratante vanno scelti considerando le proprie esigenze, facendo particolare attenzione agli attivi. Assolutamente da evitare, per esempio, i prodotti contenenti alfaidrossiacidi (AHA), betaidrossiacidi (BHA) e retinoidi, per non far insorgere sensibilizzazioni cutanee.

… In ogni caso non è un trattamento che va effettuato per lunghi periodi di tempo, in quanto una pelle disidratata necessita comunque di prodotti con un pool di attivi idratanti umettanti, emollienti ed occlusivi.

Il prodotto va rimosso con una detersione accurata e gentile il mattino seguente.

• A chi è consigliato?
Lo slugging è una procedura indicata su cute disidratata o secca come «terapia d’urto».

• A chi è sconsigliato?
Lo slugging è assolutamente sconsigliato in caso di acne, rosacea o cute sensibile.

Esiste un’alternativa più ecologica?
La risposta è sì. La vaselina non è un ingrediente biodegradabile e deriva da una fonte non rinnovabile, il che implica una produzione (e quindi un aumento) di anidride carbonica nell’atmosfera. Per una scelta più sostenibile si può optare per il burro di karité, che ha lo stesso peso molecolare e il medesimo potere occlusivo della vaselina.

Un’ultima curiosità: il nome, come avrete capito, non ha nulla a che fare con le lumache (slug=lumaca in inglese), ma piuttosto con l’aspetto lucido che lascia sulla pelle.

Nonostante moltissime persone lo apprezzino, per dovere di cronaca vi segnaliamo però anche che non tutti vedono questo trattamento di buon occhio, sostenendo
la tesi che la pelle secca abbia bisogno di un mix di attivi ad azione idratante.

… E voi avete provato? Cosa ne pensate?

ARTICOLI CORRELATI