Vuoi ricevere la nostra newsletter? Iscriviti

Ariete: bellezza con grinta

Il segno propulsore di tutto il cerchio zodiacale, quello che squarcia glorioso le tenebre dell’universo e, per primo, fa risplendere la sua aura infuocata è proprio l’Ariete (21 marzo-20 aprile).

Le donne nate sotto questo segno sono le leali guerriere dello zodiaco, che sorgono insieme all’equinozio di primavera e sotto i cui raggi spuntano le gemme. Volitive, positive, fortissime, dirette, sincere, queste primaverili ninfe di Diana sanno quasi sempre cosa vogliono, non amano eccessive sofisticazioni e nemmeno perdersi nei dubbi, nelle incertezze e nelle malinconie tipiche dell’opposta Bilancia.

Veloci e scattanti come una Ferrari nuova di zecca, impulsive ma molto rispettose delle gerarchie, nel 2019 le donne ariete – ormai libere dalla quadratura di Saturno dello scorso anno, che le aveva incernierate in pose rigide – possono correre più libere e ruggenti. Resta, per le nate nella terza decade, la quadratura di Plutone, che le obbliga a mettere un freno alla loro energia così primordiale, oppure a scatenarla con una forza anche a loro sconosciuta. Urano e Nettuno non disturbano. Giove in Sagittario, in trigono fino a novembre, regala abbondanza a tutte, specialmente alla seconda e alla terza decade (la prima ne ha già tratto i benefici dalla metà dello scorso novembre!).

Ma veniamo a noi: per la sua bellezza, una donna Ariete non sceglierebbe mai un prodotto cosmetico troppo sofisticato, ma ne preferirebbe senz’altro uno contenente un potente principio attivo… l’ingrediente con la «I» maiuscola, insomma. Nessuna nota invernale nella profumazione, ma sentori che sprigionano vitalità e che soddisfano subito, fin dalla prima applicazione. Per andare diritte al risultato. Con grinta.

Illustrazione di Silvia Gherra

MUSA ha scelto per voi donne dell’Ariete la nuova crema anticellulite al peperoncino di Biofficina Toscana: un trattamento specifico, ricco di ingredienti attivi come l’oleolito di peperoncino toscano, proveniente da un’azienda che si trova nei pressi di Cecina.

La crema contiene anche caffeina, escina e un mix di oli essenziali con azione rinvigorente sul microcircolo. Utilizzata con costanza, lascia la pelle più compatta, tonica e levigata. Si può usare da sola o insieme all’olio anticellulite della stessa linea, da applicare attraverso un massaggio accurato, dal basso verso l’alto (dalle caviglie ai glutei), fino a completo assorbimento del prodotto.

Colonna sonora: «Maledetta primavera», Loretta Goggi.

♥ A cura di Francesca Coppola
Francesca è laureata in Storia dell'arte e collabora con diverse case editrici milanesi, come redattrice. Appassionata di astrologia fin dall'adolescenza, segue regolarmente i corsi tenuti da Marco Pesatori. In qualità di bilancia è felice di prestare il suo contributo a MUSA, per promuovere «il bello, il buono e il giusto».