Vuoi ricevere la nostra newsletter? Iscriviti

101 Ointment Rose Gold (Lanolips)

Per molti settembre rappresenta un nuovo inizio: è tempo di buoni propositi e – perché no? – di bilanci. Potrebbe essere il momento giusto per fare anche un po’ d’ordine (nella vita, nell’armadio e nel beauty case) scegliendo di eliminare il superfluo, ottimizzare gli spazi e ritrovare un nuovo equilibrio.

Sono anni ormai che Marie Kondo tenta di spiegarcelo: è inutile accumulare oggetti che non servono. Una buona idea, per quel che riguarda i cosmetici e il make up, potrebbe essere per esempio quella di scegliere prodotti versatili e multiuso.

In commercio ne esistono moltissimi e noi oggi vogliamo segnalarvene uno in particolare di cui ci siamo innamorate – un magico unguento speciale, un po’ blush e un po’ gloss: il 101 Ointment Rose Gold di Lanolips.

101 Ointment Rose Gold di Lanolips, foto di Violante Passadore per MUSA

Prima, però, un po’ di storia: Lano è un’azienda australiana con base a Sidney che ha una storia assolutamente singolare e affascinante. Kirsten Carriol, la fondatrice del brand, è infatti cresciuta in una fattoria con annesso allevamento di pecore, insieme al padre – uno scienziato esperto di DNA – e alla madre. I tre, per idratare la pelle e le labbra per anni non hanno utilizzato niente altro che lanolina: una sostanza protettiva presente sul pelo delle pecore che ha una struttura molecolare molto simile a quella dei lipidi della pelle umana (perciò dermocompatibile). Ne hanno tratto talmente tanti benefici da spingere Kirsten a dar vita a un’intera linea di cosmetici a base di lanolina, che ha già riscosso un enorme successo e vinto più di 50 Global Beauty Awards.

Questo unguento dalle proprietà miracolose viene estratto dalla lana in seguito alla tosatura – un’operazione che va effettuata periodicamente, onde evitare che il vello cresca troppo e diventi eccessivamente caldo e pesante per l’animale: per questa ragione, pur non essendo vegana, la lanolina è considerata un ingrediente cruelty-free!

Il prodotto più conosciuto del brand – nominato anche “The World’s Best Balm” – è il 101 Ointment: un balsamo idratante multiuso, dalla texture ricca e burrosa, perfetto per coccolare labbra disidratate e pelle secca, ma anche cuticole e vie nasali. In seguito al suo successo, l’azienda ha deciso di riproporlo in un’edizione limitata, con l’aggiunta di una punta di colore…. Ecco come è nata questa versione Rose Gold!

La nostra recensione: appena spremuto, il prodotto appare di un rosso brillante ma una volta steso sulle labbra o sfumato sulle guance perde d’intensità e illumina il volto di una nuance calda e luminosa – che ricorda i colori accesi di questi tramonti di fine estate – perfetta per valorizzare l’abbronzatura, ma anche per ravvivare l’incarnato in modo naturale.

Priva di fragranze artificiali, parabeni e petrolati, PEG, oli minerali e solfati, la formulazione a base di lanolina – segnalata al primo posto nella lista degli ingredienti – è invece arricchita con vitamina E (antiossidante), olio di ricino (idratante e antibatterico) e di girasole (lenitivo e antiossidante). Ingredienti meravigliosi, pronti a dare sollievo alle labbra provate dai raggi del sole o dalle prime sferzate di vento fresco settembrino.

101 punti a Lanolin anche per il packaging! Un tubetto formato tascabile di un bel rosso ciliegia, intenso e dal finish metallizzato, che ci fa pensare all’America delle pin-up, delle gomme da masticare rosa confetto e della Coca-Cola… e ci catapulta dritte dritte in una puntata di Mad Men.

BEAUTY TIP: trattandosi principalmente di un balsamo labbra idratante, appena applicato sulle guance può risultare leggermente appiccicoso. Se andate di fretta o sentite particolare fastidio, potete spolverarci sopra un velo di cipria (vi abbiamo parlato della nostra preferita in questo post) per assorbire più velocemente i liquidi in eccesso e fissare al meglio il prodotto.

♥ A cura di Camilla Piccardi
Diplomata al liceo artistico e laureata in scienze della comunicazione, oggi lavoro per diverse realtà editoriali on e offline. Mi vengono bene due cose: scrivere e sperimentare beauty da autodidatta. Il risultato? Ora mi trovate su MUSA a dispensare consigli utili, ma non richiesti.