Vuoi ricevere la nostra newsletter? Iscriviti

Beauty routine coreana

Di beauty routine coreana si parla già da qualche anno e forse non ha bisogno di presentazioni. Ma per chi ancora non sapesse di che cosa si tratta, cerchiamo di riassumere qui le fasi essenziali, corredate dai nostri consigli sui prodotti che amiamo e che utilizziamo abitualmente.

Innanzitutto c’è da dire che si tratta di un rituale di bellezza piuttosto complesso, già amatissimo in America e ora molto in voga anche in Europa e in Italia. Pare, infatti, che il segreto della pelle meravigliosa (compatta, luminosa e perfetta) delle donne asiatiche sia proprio racchiuso in questi 10 step. È davvero così?

I pareri sui risultati effettivi sono discordanti. Alcune gridano al miracolo, altre sostengono che (oltre a essere leggermente macchinoso) questo rituale comporti l’utilizzo di troppi prodotti stratificati che – soprattutto per alcuni tipi di pelle – potrebbero risultare superflui.

Resta il fatto che l’obiettivo principale di questa routine è detergere perfettamente il viso (specialmente di sera, quando è necessario rimuovere con cura il make-up e i residui di sporco e smog della giornata), per preparare la pelle a ricevere tutti i trattamenti specifici che vogliamo riservarle. Sicuramente, detergere il viso con cura e in profondità, due volte al giorno senza eccezioni, è fondamentale (ne abbiamo parlato spesso e, nello specifico, con la nostra guida per lavarsi il viso).  Preferibilmente scegliendo cosmetici delicati ed efficaci, adatti al proprio tipo di pelle, ecobio o comunque formulati con ingredienti a base di sostanze vegetali, non aggressivi e non comedogeni.

La beauty routine coreana può diventare un pretesto per rivedere il modo in cui vi lavate il viso ma anche l’occasione per testare nuovi prodotti. Se volete provarci, ricordate che potete personalizzare ciascuna fase per trovare l’equilibrio giusto (anche in termini di tempo e dispendio di energie). L’importante è che non sia un obbligo, ma l’occasione per compiere un rituale «magico» che sia anche una coccola e un piacere.

Vediamo insieme i dieci passaggi della beauty routine coreana:

1. Detergente oleoso
Sapete quanto amiamo gli insostituibili detergenti a base oleosa, che rimuovono le impurità senza aggredire la pelle e alterarne il pH naturale. Se volete provare un prodotto che a noi è piaciuto moltissimo, vi consigliamo il balsamo Calm Clean di Skin & Tonic London. In alternativa, potete anche provare un semplice olio di cocco o il sontuoso olio detergente del brand coreano Whamisa, che contiene preziosi estratti di crisantemo, fiori di loto e dente di leone.

2. Detergente schiumoso o a base acquosa 
La seconda fase della detersione prevede l’impiego di acque micellari (al momento noi stiamo provando l’acqua micellare biologica dei Provenzali, che trovate al supermercato o da Tigotà) o di detergenti delicati come il gel alla mela e bambù di Delidea, per rimuovere i residui di sporco più ostinati.

3. Prodotto esfoliante 
Lo scrub andrebbe fatto una volta alla settimana, in base alle esigenze e al tipo di pelle. Una leggera esfoliazione viene comunque prodotta dai panni detergenti, che noi utilizziamo quotidianamente e a cui siamo particolarmente affezionate. Se avete bisogno di un trattamento più specifico, affidatevi ai consigli della vostra estetista di fiducia o concedetevi un trattamento in un istituto di bellezza.

4. Tonico
ll tonico è un prodotto che amiamo moltissimo. Va applicato sulla pelle pulita e asciutta, e non serve per detergere il viso, ma è da intendersi a tutti gli effetti come il primo trattamento che coccola la pelle, preparandola alle fasi successive. Ne abbiamo parlato dettagliatamente qui.

5. Essenza (Essence Lotion)
Questo passaggio è fondamentale e prevede l’applicazione di un prodotto che sta a metà tra il tonico e il siero. Extra idratante, dovrebbe agire come riparatore della pelle. Perfetta questa miscela di oli pregiati (sempre di Whamisa): contiene olio di  argan e di oliva, semi di  jojoba, di carota e di zucca, combinati a estratti di fiori fermentati naturalmente.

6. Siero
Il siero è un prodotto concentrato specifico, da scegliere in base al proprio tipo di pelle. Noi stiamo provando alcuni prodotti ecobio a base di squalene, come per esempio il siero viso rigenerante di Biofficina Toscana.

7. Maschera
Concedetevi un momento di relax! Non tutte le sere, naturalmente, ma quando la pelle lo richiede. E scegliete, per esempio, fra le favolose maschere di Whamisa, a base di estratti vegetali fermentati.

8. Contorno occhi
In base all’età, scegliete il contorno occhi che fa per voi e prendetevi sempre cura come si deve di questa delicata zona del viso. Noi abbiamo provato e recensito il contorno occhi all’eufrasia di Fitocose e il contorno occhi con olio di rosa mosqueta di Omnia Botanica.

9. Crema idratante
Ogni mattina e ogni sera, sulla pelle pulita, stendete e massaggiate con cura la crema idratante che più soddisfa le esigenze della vostra pelle. Tra le nostre recensioni trovate la crema eudermica alle ceramidi – ristrutturante e idrorestitutiva di Fitocose, per pelli secche e mature; e la crema viso rigenerante a base di olio di rosa mosqueta di Omnia Botanica, per le pelli più giovani.

10. Crema con filtro solare
Anche d’inverno, la pelle potrebbe aver bisogno di essere protetta dai raggi del sole e, per chi si trucca, questo compito potrebbe essere affidato anche al fondotinta: in commercio se ne trovano molti con filtro solare. Il tema dei solari e dei filtri solari, merita comunque un approfondito discorso a parte.

Vi abbiamo convinte? Avete voglia di mettervi alla prova?

Artwork di Choi Mi Kyung
♥ A cura di MUSA